Bollette alle stelle?

tariffe luce e gas

Con Switcho risparmi su luce e gas in pochi clic!

✔️ Offerte personalizzate
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Cos’è la spesa per oneri di sistema in bolletta energia e gas? Tutte le novità 2024

risparmia sulle bollette con switcho
Aggiornato il 7 Febbraio 2024

Che cosa sono gli oneri di sistema e quanto pesano sulla bolletta della luce e del gas? Qui ti spieghiamo tutto ciò che serve su questa voce di costo. 

Spesa per oneri di sistema, in breve:

  • Negli ultimi anni ci sono stati degli sconti sugli oneri di sistema per aiutare a far fronte alla crisi energetica, ma da gennaio 2024 questo importo torna ufficialmente in bolletta;
  • Tutti gli utenti la devono pagare;
  • Non dipende dal fornitore perché stabilita da ARERA;

Vuoi risparmiare in bolletta? La voce di spesa che puoi “limare” è quella relativa alla materia prima gas o luce. Ti aiutiamo noi di Switcho a farlo gratuitamente, senza burocrazia né call center.

risparmia sulle bollette con switcho

Indice

Cosa sono gli oneri di sistema in bolletta luce e gas?

Si tratta di oneri destinati alla copertura di costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema gas e per il sistema elettrico nazionale, che sono dovuti in bolletta da tutti gli utenti (domestici e non, residenti e non).

Tra le destinazioni d’uso di questo onere ci sono, ad esempio, lo sviluppo delle energie rinnovabili e il sostegno alle famiglie con fragilità economica o di salute.

L’entità degli oneri di sistema è definita da ARERA – Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente – che ne calcola il valore trimestralmente in accordo con le normative vigenti e lo comunica attraverso i suoi aggiornamenti mensili (per il gas) e trimestrali (per la luce).

Gennaio 2024: tornano gli oneri in bolletta gas

In seguito alla crisi energetica partita nel 2022, il Governo ha scelto di azzerare temporaneamente gli oneri di sistema per alleggerire le bollette degli italiani, decisione poi confermata nei mesi successivi. Nel caso della luce, gli oneri sono stati re-inseriti in bolletta già ad aprile 2023; per il gas lo sconto era stato rimasto invariato fino a dicembre 2023, ma non è più stato riconfermato dagli ultimi Decreti Energia.

A partire da gennaio 2024, dunque, gli oneri di sistema tornano a impattare sulla bolletta del gas. Contestualmente anche l’IVA sul gas, precedentemente ridotta al 5%, torna alla regolare aliquota pari al 10-22% (valore che varia in base agli Smc di gas consumati).

I motivi della sospensione dell’agevolazione sono da ricercarsi nelle temperature miti che hanno consentito un elevato mantenimento delle riserve di gas: in queste condizioni di mercato, è normale che la materia prima gas assuma via via un costo più basso (lasciando “spazio” in bolletta alle voci precedentemente scontate).

⚠️ Secondo l’Unione Nazionale Consumatori (UNC): “il mancato rinnovo della riduzione dell’IVA comporterà una tassa da 168€ su base annua, che salirà a 213€ considerando anche il ripristino degli oneri di sistema ora azzerati”.

Quanto pesa in bolletta la spesa per gli oneri di sistema? 

Per capire quale sia il reale impatto di questa spesa in bolletta, andiamo a vedere da quante e quali voci è composta la fattura dell’energia elettrica o del gas 👇

VOCI DI COSTOMERCATO TUTELATOMERCATO LIBERO
Costo per la materia prima✅ Deciso da ARERA❗ Deciso dal fornitore
Costo per il trasporto e il contatore✅ Deciso da ARERA✅ Deciso da ARERA
Oneri di sistema✅ Deciso da ARERA✅ Deciso da ARERA
Imposte ✅ Statali✅ Statali

Come puoi notare, gli oneri di sistema sono una voce di spesa in bolletta uguale sia per il mercato libero che per quello tutelato. Inoltre non dipende dal fornitore e, sebbene la fattura venga riscossa da quest’ultimo, non si tratta di soldi destinati al fornitore. 

A titolo di esempio, ecco qual è il peso degli oneri di sistema sulla bolletta luce e gas di una famiglia tipo in regime di tutela (che prende il nome di “tutela della vulnerabilità” per il gas):

Soprattutto per quanto concerne la luce, tuttavia, il peso degli oneri sul totale varia notevolmente in base al tipo di tariffa, se residente o non residente (ne parliamo meglio in questo paragrafo).

Oneri di sistema gas: a cosa servono?

Per capire quali sono le destinazioni d’uso specifiche di questa spesa, andiamo a vedere in quali componenti si divide:

  • RE -> realizzazione di progetti di risparmio energetico e sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore del gas; realizzazione delle reti di teleriscaldamento.
  • UG2 -> compensazione dei costi di commercializzazione della vendita al dettaglio.
  • UG3 -> meccanismi di recupero degli oneri morosità nei servizi ultima istanza.
  • GS -> copertura della spesa per il bonus gas (pagata solo dai condomini con uso domestico, quindi non dai clienti domestici privati).

Queste voci sono calcolate basandosi su due quote:

QUOTA ENERGIA (euro/Smc)Dipende dai tuoi consumi
QUOTA FISSA (euro/anno)Si paga indipendentemente dai consumi o dal tipo di fornitura

💡 Ciò comporta che, anche con zero consumi di gas, sarà comunque dovuto un importo minimo legato alla quota fissa. Ecco perché anche nel caso di abitazioni non utilizzate bisogna lo stesso pagare gli oneri di sistema.

Oneri di sistema energia elettrica: cosa coprono?

Nel caso della corrente elettrica, sono due le componenti identificate da ARERA: Asos (oneri generali relativi al sostegno delle energie da fonti rinnovabili e alla cogenerazione CIP 6/92) e ARIM (rimanenti oneri generali).

Nel dettaglio, queste sono le spese coperte grazie agli oneri di sistema:

  • A2 -> messa in sicurezza del nucleare;
  • MCT -> misure di compensazione territoriale per gli enti che ospitano impianti nucleari; 
  • A3 ->incentivi alle fonti rinnovabili o simili;
  • A4 -> copertura delle agevolazioni tariffarie riconosciute per il settore ferroviario;
  • A5 -> sostegno alla ricerca di sistema;
  • As -> copertura del bonus elettrico
  • Ae -> copertura delle agevolazioni per le imprese energivore
  • UC4 -> integrazioni delle imprese elettriche minori;
  • UC7 -> promozione dell’efficienza energetica.

Inoltre gli oneri di sistema luce sono suddivisi in:

QUOTA ENERGIA (euro/kWh)Dipende dai tuoi consumi
QUOTA POTENZA (euro/kW/anno)Dipende dalla potenza impegnata del tuo contatore luce
* La quota potenza non è applicata alle abitazioni
QUOTA FISSA (euro/anno)Si paga indipendentemente dai consumi o dal tipo di fornitura
* La quota fissa non è applicata alle abitazioni di residenza anagrafica

💡 Nel caso di un cliente domestico residente, quindi, l’unica quota dovuta è quella dipendente dai consumi, mentre se non hai la residenza dovrai pagare anche la quota fissa annuale.

Come cambia la spesa per la bolletta dei non residenti

Per cominciare facciamo chiarezza sui termini:

  • Utenza domestica residente -> quella relativa alla casa dove si abita e si ha la residenza;
  • Utenza domestica non residente -> quella relativa a una casa di proprietà in cui non si vive, ad esempio una casa vacanze o in generale una seconda casa.

Nella prima casistica, la bolletta della luce non includerà alcuna spesa fissa per gli oneri di sistema poiché, come abbiamo già detto, l’unica quota dovuta è quella variabile in base ai consumi

Al contrario, chi si intesta le bollette senza residenza dovrà corrispondere anche una quota fissa annuale di circa 135€ (cifra che viene aggiornata annualmente da ARERA).

🥳 Sapevi che per le utenze luce delle seconde case non è dovuto il canone RAI? Si tratta, infatti, di una tassa che prevede un solo versamento per nucleo familiare: se la paghi già nella prima casa, non dovrai pagarla due volte!

Dove trovare gli oneri di sistema in bolletta 

Nella bolletta 2.0, lo standard definito da ARERA a cui tutti i fornitori si devono attenere, le voci di spesa sono dettagliate nella prima pagina. Troverai quindi le 4 voci che ti abbiamo presentato sopra (materia prima, oneri di sistema, trasporto e gestione contatore, imposte) con il dettaglio si spesa di ciascuna.

In questo esempio trovi una bolletta luce di Enel, con tanto di grafico a torta che mostra la suddivisione tra le componenti della bolletta (punto 6) 👇

Per vedere anche un esempio afferente alla fornitura di gas, ecco a te una bolletta gas di Eni Plenitude (sezione in basso a sinistra “Importi”)👇

Domande frequenti sugli oneri di sistema

Chi decide l’entità di questa spesa?

È l’Autorità (ARERA) a definire, di solito trimestralmente, l’entità degli oneri di sistema luce e gas. La cifra infatti viene adattata alle necessità del momento così da poter coprire al meglio le spese per le attività di interesse generale per il sistema.

La stessa ARERA però si adegua anche alle decisioni politiche: sono stati diversi i Decreti Energia che, tra il 2022 e il 2023, hanno stabilito che gli oneri di sistema andassero azzerati. 

È possibile non pagare gli oneri di sistema?

No, si tratta di un onere obbligatorio per tutti i clienti che usufruiscono di luce e gas. Quello che cambia è l’entità della cifra, dal momento che i non residenti devono pagare anche una quota fissa annuale. Ricorda, inoltre, che gli oneri dipendono dai tuoi consumi, quindi riducendo questi ultimi pagherai meno 😉

Negli anni di crisi energetica è capitato che per mesi non fossero dovuti gli oneri di sistema, in quanto azzerati tramite appositi Decreti Legge.

Quale voce della bolletta guardare per risparmiare?

Sicuramente non gli oneri di sistema: questa voce di costo, infatti, non dipende dal fornitore che hai scelto ma è stabilità dall’Autorità. Se vuoi ridurre la bolletta devi invece cercare una tariffa che presenti un minor costo per la materia prima energia o gas.

Ti aiutiamo noi di Switcho a trovarla! Analizziamo la tua bolletta e ti diciamo se puoi risparmiare, e se decidi di cambiare gestiamo per te tutta la burocrazia (gratuitamente 😎)

risparmia sulle bollette con switcho

Intanto, ecco a te alcune delle migliori offerte gas e luce disponibili sul mercato attualmente: 

OffertaTariffaDettagli
Pulsee RELAX Index
Pulsee
Prezzo luce
0 €/kWh + PUN
Costo fisso annuo 144€

Prezzo gas
0 €/Smc + PSBIL
Costo fisso annuo 144€

✅ Prezzo indicizzato
✅ Zero burocrazia con Switcho
E.ON FlexClick
E.ON
Prezzo luce
0,0222 €/kWh + PUN
Costo fisso annuo 108€

Prezzo gas
0,104 €/Smc + PSV
Costo fisso annuo 108€
✅ Sconto 27€
✅ Prezzo indicizzato
✅ Zero burocrazia con Switcho
VIVIWeb Market LuceGas
VIVI Energia
Prezzo luce
0,034 €/kWh + PUN
Costo fisso annuo 132€

Prezzo gas
0,135 €/Smc + PSV
Costo fisso annuo 132€
✅ Sconto 60€ solo con Switcho + 88€ di bonus fedeltà
✅ Prezzo indicizzato con tariffa trioraria
✅ Zero burocrazia con Switcho
Marco Tricarico

Marco Tricarico

CEO e co-fondatore di Switcho, appassionato di startup e mondo digitale ed esperto di finanza aziendale e consulenza strategica, nel 2019 Marco ha deciso di lanciare un servizio innovativo che offrisse una soluzione di risparmio pratica e realmente imparziale sulle bollette di famiglie e aziende. Dalla nascita di Switcho, Marco partecipa a svariati eventi e rilascia interviste sui temi delle spese domestiche e del settore energetico, parlando delle ultime tendenze nei costi di gas ed elettricità e delle migliori opportunità per tutelarsi dai rincari. Leggi tutti i suoi articoli e seguilo su LinkedIn.
Aggiornato il 7 Febbraio 2024
Home » Luce e Gas » Leggere la Bolletta » Cos’è la spesa per oneri di sistema in bolletta energia e gas? Tutte le novità 2024

Ti potrebbe piacere anche

Articoli correlati

risparmia con switcho