Bollette alle stelle?

tariffe luce e gas

Con Switcho risparmi su luce e gas in pochi clic!

Come disdire facilmente il tuo contratto Enel Energia

risparmia sulle bollette

La disdetta della fornitura luce e gas del servizio Enel Energia comporterà la chiusura del contatore e solitamente si effettua in caso di trasferimento ad una nuova abitazione. Se invece, come spesso accade, vuoi disdire il tuo contratto Enel Energia per passare ad un nuovo fornitore e risparmiare, devi sapere che esiste un modo migliore. Ti basterà cambiare luce e gas con noi di Switcho, ovvero fare un semplice switch 😁

E’ infine importante sottolineare che la disdetta non è la voltura, che è un’operazione diversa che modifica l’intestatario dello stesso servizio.

Indice:

Come puoi disdire Enel Energia?

Puoi disdire il tuo contratto Enel Energia in 6 modi differenti:

  • Inviando il modulo di disdetta e la copia del documento d’identità dell’intestatario del servizio tramite raccomandata A/R all’indirizzo: Enel Energia S.p.A. C.P. 8080 – 85100 Potenza (PZ);
  • Chiamando il numero verde 800 900 860 gratuito per i clienti di Enel Energia sul mercato libero;
  • Inviando il modulo di disdetta e la copia di un documento d’identità dell’intestatario del servizio tramite mail all’indirizzo allegati.enelenergia@enel.com;
  • Compilando la procedura online, accedendo con le proprie credenziali all’area personale MyEnel sul sito istituzionale di Enel Energia;
  • Inviando il modulo di disdetta e la copia del documento d’identità dell’intestatario del servizio tramite un fax al numero 800 900 150;
  • Recandoti in una delle oltre 200 filiali dell’azienda.

Dati necessari per effettuare la disdetta da Enel Energia

  • Per la fornitura Luce: il codice POD (Punto di consegna), che è un codice alfanumerico di 14 caratteri presente in bolletta e che inizia con IT;
  • Per la fornitura Gas: il codice PDR (Punto di consegna), che è un codice numerico di 14 cifre presente in bolletta;
  • Il codice cliente (composta da 9 cifre è presente sulla prima pagina della bolletta);
  • L’indirizzo dell’abitazione dove si richiede la cessazione della fornitura;
  • Il codice fiscale della persona alla quale è intestato il contratto;
  • I dati personali dell’intestatario della fornitura;
  • Un recapito per la ricezione dell’ultima fattura.

Ecco dove trovi il numero clienti (1) e il POD (2) nella prima pagina della bolletta Enel.

pod enel bolletta

Ecco dove trovi il numero clienti (1) e il PDR (2) nella prima pagina della bolletta Enel.

pdr enel bolletta

Costi e tempi di disdetta con Enel Energia

Il costo per la disattivazione della fornitura con Enel Energia viene addebitato nell’ultima bolletta ed è pari a 23 € più IVA. 

La disdetta di Enel Energia avviene in tempi brevi. La chiusura del contatore della luce può richiedere fino a 7 giorni lavorativi, quella del gas fino a 9. Il recesso sarà efficace entro 30 giorni dalla richiesta.

Cosa cambia in caso di recesso entro 14 giorni?

In caso tu abbia concluso un contratto online o telefonicamente e non siano passati ancora 14 giorni dalla stipula, allora potrai esercitare il diritto di ripensamento presentando un’apposita domanda.

In questo caso non andrai in contro a nessun costo di recesso. 

  1. Inviando il modulo di disdetta e la copia del documento d’identità dell’intestatario del servizio tramite raccomandata A/R all’indirizzo: Enel Energia S.p.A. C.P. 8080 – 85100 Potenza (PZ);
  2. Chiamando il numero verde 800 046 311 gratuito per i clienti di Enel Energia sul mercato libero;
  3. Inviando il modulo di disdetta e la copia di un documento d’identità dell’intestatario del servizio tramite mail all’indirizzo allegati.enelenergia@enel.com;
  4. Compilando la procedura online, accedendo con le proprie credenziali all’area personale MyEnel sul sito istituzionale di Enel Energia;
  5. Inviando il modulo di disdetta e la copia del documento d’identità dell’intestatario del servizio tramite un fax al numero 800 046 311;
  6. Recandoti in una delle oltre 200 filiali dell’azienda.

Decesso Enel Energia in caso di decesso dell’intestatario

Nel caso di decesso dell’intestatario, gli eredi dovranno preoccuparsi di chiudere l’utenza informando la società Enel tramite una dichiarazione e utilizzando il portale ufficiale di Enel Energia, dove si trova un form online dedicato.

In alternativa la disdetta per morte può essere inviata: 

  • Inviando il modulo di disdetta e la copia di un documento d’identità dell’intestatario del servizio tramite mail all’indirizzo allegati.enelenergia@enel.com;
  • Inviando il modulo di disdetta e la copia del documento d’identità dell’intestatario del servizio tramite un fax al numero 800 046 311;
  • Recandoti in una delle oltre 200 filiali dell’azienda.

Gli eredi dovranno indicare:

  • Per la fornitura Luce: il codice POD (Punto di consegna), che è un codice alfanumerico di 14 caratteri presente in bolletta e che inizia con IT;
  • Per la fornitura Gas: il codice PDR (Punto di consegna), che è un codice numerico di 14 cifre presente in bolletta;
  • L’indirizzo dell’abitazione dove si richiede la cessazione della fornitura;
  • Il codice fiscale dell’intestatario deceduto;
  • I dati personali dell’intestatario deceduto;
  • Un recapito per la ricezione dell’ultima fattura.

E’ importante sottolineare che la disdetta non è la voltura, che è un’operazione diversa che modifica l’intestatario dello stesso servizio.

Ti potrebbe piacere anche

risparmia con switcho