Bollette alle stelle?

tariffe luce e gas

Con Switcho risparmi su luce e gas in pochi clic!

✔️ Offerte personalizzate
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Riattivazione contatore Enel dopo distacco: come funziona

risparmia sulle bollette con switcho

Se stai leggendo questo articolo, quasi sicuramente vuoi capire come riattivare un contatore Enel dopo un distacco. Perfetto, a breve vedremo sia come procedere per la riattivazione di un contratto dopo sospensione per morosità, sia in caso di subentro standard dopo la chiusura da parte di un inquilino precedente.

Riattivazione contatore Enel dopo distacco, in breve:

✅ Il costo per un subentro ordinario ammonta a circa €50 per ciascuna fornitura.

Tempistiche: 7 giorni lavorativi per la riattivazione del contatore della luce, 12 giorni lavorativi per quello del gas.

✅ Il costo della riattivazione dopo sospensione per morosità può variare dai €50 ai €70 per la luce. Ammonta a circa €50 per il gas.

Indice

Riattivazione contatore disattivato in casa nuova con Enel

Stai per trasferirti e devi riattivare luce e gas nella casa nuova? In questo caso, dovrai semplicemente richiedere un subentro per riattivare i contatori.

SUBENTRO LUCESUBENTRO GAS
➡️ Cos’è: procedura per riattivare l’utenza dell’energia elettrica
⏱️ Tempi: 7 giorni lavorativi
💸 Costi: circa 60€
➡️ Cos’è: procedura per riattivare l’utenza del gas metano
⏱️ Tempi: 12 giorni lavorativi
💸 Costi: circa 60€

Per evitare burocrazia e mal di testa da call center, possiamo aiutarti noi di Switcho con il nostro servizio cambio casa!

Come fare un subentro con Enel: procedura e documenti

Il modo più semplice per fare un subentro con Enel è sicuramente rivolgerti a noi di Switcho. Ti basta rispondere a qualche domanda e, gratuitamente e in modo 100% digitale, gestiremo tutta la burocrazia della riattivazione dei contatori di luce e gas.

Se invece vuoi gestire in autonomia tutta la burocrazia (🤓), puoi richiedere ad Enel la riattivazione del contatore della luce e di quello del gas in vari modi: 

1️⃣ Chiamando il numero verde 800 900860 da fisso o da mobile, dalle 7:00 alle 22:00,tutti i giorni dal lunedì alla domenica (escluse le festività nazionali).

2️⃣ Via chat, sul sito o sull’app di Enel.

3️⃣ Recandoti in uno spazio Enel. Per trovare quello più comodo per te, ti basta cliccare su questo link.

Prima di iniziare il processo, ti consigliamo di preparare i documenti che ti verranno richiesti 👇

DOCUMENTI E DATI PER RICHIEDERE LA RIATTIVAZIONE DI UN CONTATORE ESISTENTE AD ENEL
Dati personali dell’intestatario: nome, cognome, numero di telefono e email
Codice fiscale
Autolettura (se non sai come fare, ecco una guida utile per fare la lettura del contatore)
◾ Codice POD per riattivare il contatore della luce◾ Codice PDR per riattivare il contatore del gas
💡 Puoi trovare questi codici sul contatore oppure su una bolletta del precedente intestatario.

A questo punto non ti resta che attendere che Enel ti inoltri via posta o via email:

  • Il contratto;
  • Il modulo di titolarità immobiliare per certificare il titolo di possesso, detenzione o utilizzo dell’immobile.

L’ultimo passaggio che dovrai fare è quello di inviare la documentazione ad Enel tramite:

  • Email → allegati.enelenergia@enel.com
  • Posta → Enel Energia S.p.A.: Casella Postale 8080 – 85100 Potenza

💡 Puoi seguire lo stato dell’operazione dalla sezione “Le tue pratiche” dell’Area Clienti.

Costi riattivazione Enel di un contatore esistente

Se devi riattivare sia il contatore della luce che quello del gas, spenderai all’incirca €100 + IVA. Puoi vedere la suddivisione dei costi in questa tabella:

COSTO TOTALE SUBENTRO LUCE: 48,81€ + IVA 👇COSTO TOTALE SUBENTRO GAS: 53€ + IVA 👇
25,81€ + IVA: onere amministrativo30€ + IVA: onere amministrativo
23€ + IVA: corrispettivo commerciale23€ + IVA: corrispettivo commerciale

❗ Se come metodo di pagamento scegli di ricevere un “avviso di pagamento”, dovrai versare un deposito cauzionale contestualmente al pagamento della prima bolletta. Invece, se scegli di pagare con domiciliazione bancaria o postale non dovrai versare alcun deposito.

Tempistiche dell’attivazione di un contatore con Enel

I giorni necessari per riattivare un contatore sono:

  • 7 giorni lavorativi per l’elettricità, di cui 2 giorni necessari ad Enel per comunicare la richiesta di riattivazione al distributore di zona;

12 giorni lavorativi per il gas naturale (anche in questo caso 2 giorni lavorativi sono dedicati alla comunicazione tra Enel e distributore).

Contatore chiuso per morosità: riattivazione con Enel dopo distacco

Se invece il contatore è stato disattivato per morosità, dovrai seguire la procedura che ti spieghiamo nei prossimi paragrafi.

💡 Ricorda che, se la fornitura è attiva e il contatore è moroso, ma tu non hai nulla a che fare con il debito, puoi richiedere la cessazione amministrativa per sospendere la fornitura. Successivamente potrai procedere con un normale subentro come spiegato nei paragrafi precedenti.

Come funziona la chiusura del contatore per morosità?

Nel momento in cui un cliente non paga una bolletta, ci sono vari passaggi prima della chiusura definitiva del contatore. In questa tabella riassumiamo gli aspetti principali, ma se vuoi approfondire continua a leggere 😁

Energia ElettricaGas
Come si arriva al distacco della fornitura?Dopo vari solleciti -> riduzione della potenza del contatore al 15% della potenza disponibileDopo 15 giorni → sospensione temporaneaDopo ulteriori 10 giorni -> risoluzione del contratto e chiusura del contatoreDopo vari solleciti -> sospensione temporanea della fornituraDopo 10 giorni -> risoluzione del contratto e chiusura del contatore
Come comprovare il pagamento?Non sono necessarie ulteriori azioni se avvenuto tramite:
◾ Avviso di pagamento pagoPA
◾ L’Area Clienti
Altrimenti è necessario inviare una copia della ricevuta tramite l’Area Clienti o mail a pagamentoriallaccio.enelenergia@enel.com
Non sono necessarie ulteriori azioni se avvenuto tramite:
◾ Avviso di pagamento pagoPA
◾ L’Area Clienti
Altrimenti è necessario inviare una copia della ricevuta tramite l’Area Clienti o mail a pagamentoriallaccio.enelenergia@enel.com
Tempistiche per la riattivazione1-2 giorni lavorativi1-3 giorni lavorativi
Costi per la riattivazioneCirca €70 + costi del distributoreCirca €50 + costi del distributore

MOROSITÀ SU UNA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA

La prima conseguenza del mancato pagamento dopo i vari solleciti del fornitore è la riduzione della potenza del contatore al 15% della potenza disponibile (in questo caso verrà limitato il numero di apparecchiature elettriche che possono essere usate contemporaneamente).

Se la morosità persiste, dopo 15 giorni da questo primo provvedimento, la fornitura verrà disattivata temporaneamente. In caso di mancato saldo del debito nei successivi 10 giorni, Enel può richiedere la risoluzione del contratto e chiudere definitivamente il contatore della luce.

MOROSITÀ SU UNA FORNITURA DI GAS NATURALE

Se dopo i solleciti, il debito persiste, Enel interromperà temporaneamente la fornitura. Questa interruzione durerà per 10 giorni, durante i quali il cliente moroso avrà la possibilità di saldare il proprio debito.

Dopo i 10 giorni, Enel procederà con la risoluzione del contratto e la chiusura del contatore. 

❗️ Se il contatore non è accessibile, Enel può richiedere (a spese del debitore) il taglio delle tubazioni che portano il gas nell’edificio (qualora non fosse strutturalmente possibile, la fornitura passerà al servizio di default).

Procedura per riattivare un contatore con Enel

Come chiedere la riattivazione del contatore Enel dopo la chiusura per morosità?

Se il debito viene saldato:

  • Prima della risoluzione del contratto: è sufficiente inviare copia della ricevuta del pagamento tramite l’Area Clienti o via email a pagamentoriallaccio.enelenergia@enel.com
  • Dopo la risoluzione del contratto: oltre al saldo del debito, è necessario sottoscrivere un nuovo contratto.

➡️ Se il pagamento viene effettuato tramite Avviso di pagamento pagoPA o dal sito/dalla app di Enel Energia, non è necessario inviare copia della ricevuta.

Come effettuare un pagamento?

AVVISO DI PAGAMENTO PAGOPASITO WEB O APP UFFICIALE ENEL ENERGIA
◾ Su pay.enelx.com e da App Enel X Pay (senza commissioni)
◾ In uno Spazio Enel abilitati o in uno spazio Enel X Pay
◾ Con l’app IO
◾ Tramite il sito web/app della tua banca o degli altri canali abilitati a pagoPA
◾ In banca, in posta o presso gli altri punti fisici abilitati
◾ carta di credito
◾ un account Enel X Pay
◾ BancomatPay
◾ PayPal
◾ MyBank
◾ pagoPAQui il link al sito Enel e i link all’App ufficiale (per iOS e Android)

Costi di riattivazione contatore sospeso da Enel

COSTO RIATTIVAZIONE CONTATORE LUCE: CIRCA 70€ 👇COSTO RIATTIVAZIONE CONTATORE GAS: CIRCA 50€ 👇
€25,76 o €12,88: sospensione e la riattivazione contatore (distributore)€23: sospensione della fornitura (fornitore)
€23: sospensione della fornitura (fornitore)€23: riattivazione della fornitura (fornitore)
€23: riattivazione della fornitura (fornitore)+ costo per la sospensione e la riattivazione (distributore)

I costi di riattivazione della fornitura di energia elettrica ammontano a circa €70 e comprendono:

  • Contributo fisso del distributore per la sospensione e la riattivazione di un contatore non telegestito: €25,76. In caso di contatore telegestito, il costo è pari a €12,88.
  • Oneri amministrativi del venditore per la riduzione di potenza/sospensione della fornitura: €23,00.
  • Oneri amministrativi del venditore per il ripristino di potenza/la riattivazione della fornitura: €23,00.

I costi di riattivazione della fornitura di gas naturale, invece, sono pari a circa €50 e comprendono:

  • Oneri amministrativi del venditore per la sospensione della fornitura: €23,00 
  • Oneri amministrativi del venditore per la riattivazione della fornitura: €23,00

Agli oneri amministrativi del venditore, si andranno ad aggiungere quelli del distributore della tua zona:

  • il costo per la sospensione e la riattivazione della fornitura;
  • il costo per l’eventuale taglio e ripristino della colonna montante.

Tempi per attivazione di un contatore Enel sospeso

Per riattivare la fornitura, sia di luce che di gas, Enel deve inviare una richiesta al distributore. Ci sono perciò dei tempi tecnici, che dipendono principalmente da quando Enel riceve il pagamento del debito (o la ricevuta).

Per quanto riguarda la luce, Enel contatterà il distributore:

  • in giornata, se il pagamento o la ricevuta di pagamento vengono ricevuti dal lunedì al sabato entro le ore 18:00;
  • entro il giorno feriale successivo nei restanti casi.

A questo punto, il distributore avrà un massimo di:

  • 1 giorno lavorativo (dal lunedì al venerdì) dalla nostra richiesta per riattivare la fornitura in caso di contatore telegestito;
  • 1 giorno feriale (dal lunedì al sabato) in caso di contatore non telegestito.

Per la riattivazione del contatore del gas, invece, è necessario un po’ più di tempo. In particolare, Enel contatterà il distributore:

  • in giornata, se il pagamento o la ricevuta di pagamento pervengono dal lunedì al mercoledì entro le ore 18:00 oppure entro le ore 14:00 del giovedì e del venerdì;
  • entro il giorno feriale successivo nei restanti casi.

Dopo l’inoltro della richiesta da parte di Enel, il distributore deve riattivare la fornitura entro 2 giorni feriali (dal lunedì al sabato).

Fonti

Morosità e rimborsi | Enel

https://www.enel.it/it/supporto/faq/morosita-e-rimborsi

Default distribuzione gas: dettagli del servizio | Enel

https://www.enel.it/it/supporto/avvisi/servizio-di-default-distribuzione

Ti potrebbe piacere anche

risparmia con switcho