Casa nuova?

cambio casa switcho

Alle tue utenze ci pensa Switcho!

✔️ Luce, gas, internet
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Cessazione amministrativa e riattivazione contatore moroso

fai subentro con switcho

Stai sistemando documenti e scatoloni per il trasloco e hai appena notato che ci sono problemi con il subentro sui contatori di luce e gas? Nel caso di subentro su contatore moroso, prima di poterti intestare le utenze, devi richiedere la cessazione amministrativa per morosità. In questo articolo ti spieghiamo semplicemente tutto quello che devi sapere: modalità e quanto tempo ci vuole per la cessazione amministrativa.

Cessione amministrativa del contatore moroso, in breve:

✅ La cessazione amministrativa può essere richiesta dall’inquilino entrante.

L’inquilino subentrante non deve pagare il debito del cliente moroso se sussiste l’estraneità al debito.

✅ Il cliente moroso non può chiudere il contratto autonomamente senza prima saldare il debito.

Indice

Cos’è la cessazione amministrativa?

“La cessazione amministrativa è la procedura necessaria per cancellare il contratto (luce o gas) di un cliente moroso. Solo a cessazione compiuta, il nuovo inquilino può procedere con il subentro.”

La cessazione amministrativa stabilisce la cancellazione del contratto di fornitura luce e gas sul contatore moroso ed è fondamentale per permettere ad un nuovo inquilino di subentrare sul contatore sospeso.

Ora che abbiamo chiarito questa procedura, vediamo come richiederla nei prossimi paragrafi.

Sospensione energia elettrica o fornitura gas: in quali casi?

Prima di vedere come funziona la cessazione amministrativa su contatore moroso, vediamo quali sono i casi di sospensione delle forniture di energia elettrica e gas naturale:

  • Il cliente chiede la disattivazione dell’utenza, perché non ne necessita più. In questo caso il cliente ha volutamente richiesto la disdetta del contratto con il suo fornitore.
  • Il cliente è moroso. In questo caso è il fornitore che richiede la sospensione della fornitura gas e/o luce perché il cliente non ha saldato le fatture. Quest’ultimo viene quindi costituito in mora.

➡️ Nel primo caso, se si tratta quindi di una disattivazione standard delle forniture, per riattivare le forniture è sufficiente fare un subentro ordinario. Con noi di Switcho puoi fare il subentro senza burocrazia, gratuitamente e tutto online. Prova il nostro servizio di Cambio Casa 😎

➡️ Nel secondo caso, l’erogazione delle forniture di luce e gas viene riattivata se il cliente in mora salda il debito. Se invece l’inquilino moroso sceglie di trasferirsi senza saldare il debito, è necessario fare la cessazione amministrativa del contatore, prima di procedere con il subentro da parte del nuovo inquilino.

❗️ È sconsigliabile per l’inquilino moroso “abbandonare” le forniture sospese. Infatti, prima di attivare un contratto su una nuova abitazione, ogni fornitore fa controlli sul futuro intestatario e il debito potrebbe creare difficoltà nella sottoscrizione del nuovo contratto.

Come fare un subentro su contatore moroso

Se il contatore luce o quello gas della tua nuova casa risultano morosi e le forniture sono sospese, è necessario chiudere il contratto di fornitura del cliente moroso. La cessazione del contratto può essere eseguita dal vecchio inquilino, se quest’ultimo salda il debito. Ma se l’intestatario del contatore moroso si trasferisce e non salda il debito?

Nessun problema. La cessazione amministrativa può anche essere richiesta dal fornitore, chiudendo il contratto, o dal nuovo inquilino. Quest’ultimo può richiedere la cessazione amministrativa:

  1. Dimostrando la propria estraneità a debito, tramite il certificato di estraneità al debito.
  2. Presentando al fornitore la documentazione relativa alla titolarità di abitazione nella casa (per esempio, fornendo una copia dell’atto di proprietà della casa o copia del contratto d’affitto).

➡️ Per dimostrare l’estraneità al debito, ogni fornitore ha la propria documentazione ma, in genere, è sufficiente presentare un’autocertificazione. Se invece l’estraneità non sussiste, per procedere con il subentro ti verrà richiesto di saldare il debito.

➡️ L’estraneità al debito non sussiste:

  • Se sei erede dell’intestatario moroso;
  • In caso di separazione, divorzio o parentela con il cliente moroso;
  • In caso di convivenza con il debitore.

Quanto tempo di vuole per una cessazione amministrativa?

Una volta inviata la richiesta di cessazione amministrativa, dovrai aspettare circa 5 giorni lavorativi per il completamento della pratica.

Ti ricordiamo che dovrai presentare:

  • Un documento relativo alla titolarità di abitazione nella casa;
  • Documentazione relativa all’estraneità del debito;
  • Documento d’identità.

Tempi e costi del subentro su contatore moroso

Devi attivare la tua fornitura di gas e luce dopo la sospensione? In questa tabella puoi trovare tutti i dettagli su subentro luce e subentro gas. Se vuoi approfondire l’argomento, puoi leggere la nostra guida sul subentro 👇

SUBENTRO LUCESUBENTRO GAS
➡️ Cos’è: procedura per riattivare l’utenza dell’energia elettrica
⏱️ Tempi: 7 giorni lavorativi
💸 Costi: circa 60€
➡️ Cos’è: procedura per riattivare l’utenza del gas metano
⏱️ Tempi: 12 giorni lavorativi
💸 Costi: circa 60€

💡 Lo sappiamo, tutte queste procedure sono noiose. Se vuoi evitare scartoffie, burocrazia e attese al telefono e trovare facilmente le offerte luce e gas più vantaggiose, puoi fare un subentro con l’aiuto di Switcho, gratuito e 100% digitale 😉

Se invece vuoi fare tutto in autonomia, leggi questa tabella per scoprire tutti i documenti che ti serviranno per richiedere il subentro 👇

INFORMAZIONI RELATIVE ALL’INTESTATARIO E ALL’IMMOBILE◾ Nome, Cognome e Codice Fiscale
◾ Contatti (email e numero di telefono)
◾ Documento d’identità (carta d’identità, passaporto, patente)
◾ IBAN se scegli l’addebito diretto in conto corrente (SDD, ex RID)
◾ Indirizzo della fornitura
◾ Il titolo sull’immobile dell’intestatario della fornitura (proprietà, affitto, comodato d’uso)
INFORMAZIONI AGGIUNTIVE PER SUBENTRO LUCE◾ POD o il Numero cliente (ENELTEL, che puoi trovare sul contatore)
◾ Potenza del contatore (solitamente di 3kW)
◾ L’autocertificazione di residenza anagrafica per approfittare della tariffa agevolata per i residenti
INFORMAZIONI AGGIUNTIVE PER SUBENTRO GAS◾ PDR o numero di matricola del contatore
◾ Tipologia d’uso della fornitura (cottura, acqua calda, riscaldamento)

Come richiedere il subentro ai principali fornitori

Il modo più facile per richiedere il subentro è farlo con noi di Switcho 🥳 Non solo proponiamo le tariffe luce e gas più convenienti, pensiamo anche a tutta la burocrazia! 😎

Se invece preferisci fare tutto in autonomia, dovrai contattare il fornitore scelto per richiedere il subentro. Questa richiesta può essere fatta:

  • Chiamando il numero verde del fornitore
  • Recandoti ad uno sportello del fornitore
  • Online, direttamente dal sito

In questa tabella puoi trovare i numeri verdi dei principali fornitori e alcune guide su come richiedere il subentro 👇

FORNITURE LUCE E/O GASNUMERO VERDE SUBENTRO
Subentro Enel800 900 860
Subentro Eni Plenitude800 900 700 da fisso
02 444141 da cellulare
Subentro Iren800 969696
Subentro A2AMercato libero:
800 199 955 da fisso
02 82 841510 da cellulare

Mercato tutelato:
800 894 598 da fisso
02 828 41 535 da cellulare
Subentro Edison800 14 14 14 da fisso
02 8251 8251 da cellulare
Subentro Servizio Elettrico Nazionale800 900 800
Hera800 999 500 per i privati
800 999 700 per il business
Acea800 38 38 38 da fisso
06 45 698 205 da cellulare
Estra800 128 128 da fisso
02 82 70 da cellulare
800 104 104 per le aziende
Sorgenia800 294 333 da fisso
02 44388001 da cellulare
Engie800 422 422

Fonti

Cosa succede se non si paga una bolletta entro i termini di scadenza? | ARERA

https://www.arera.it/atlante/it/elettricita/capitolo_6/paragrafo_4/domanda_2e.htm

Il venditore può addebitare la morosità del precedente intestatario in caso di subentro o di voltura? | ARERA

https://www.arera.it/atlante/it/gas/capitolo_3/paragrafo_4/domanda_11e.htm

Ti potrebbe piacere anche

risparmia con switcho