Fine del mercato tutelato?

fine mercato tutelato

Trova subito la tua tariffa nel mercato libero senza stress!

✔️ Offerte personalizzate
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Ci sarà una proroga alla fine del mercato tutelato? Le novità a metà novembre

fine mercato tutelato
Aggiornato il 21 Dicembre 2023

🆕 Ultime notizie: la fine della tutela dell’energia elettrica slitta di 3 mesi, da aprile a luglio. Leggi la news per scoprire di più ➡️ proroga del mercato tutelato della luce.

Fino a poco tempo fa sembrava tutto bloccato, invece forse qualcosa si muove in merito alla proroga alla fine del mercato tutelato per il 2024-2025. Lo confermano le ultime novità che arrivano sia dal Governo, mentre ARERA è al lavoro per organizzare il passaggio al mercato libero. In questo articolo facciamo il punto sulla situazione.

Proroga alla fine della maggior tutela, in breve:

  • La scadenza è fissata a gennaio 2024 per il gas e a luglio 2024 per l’energia elettrica;
  • Il Governo vuole avviare un confronto con l’Europa per rinviare tali scadenze;
  • Intanto l’Autorità sta definendo alcuni punti operativi per avviare il passaggio al mercato libero.

Ricorda che spostarti nel mercato libero può essere conveniente a patto di scegliere bene l’offerta luce e gas: in questo possiamo aiutarti noi di Switcho, gestendo anche tutta la burocrazia gratuitamente 🤓

fine mercato tutelato

Indice

Proroga mercato tutelato al 2024 o 2025? Le ultime dichiarazioni

Riprendiamo il filo del discorso. Tra ottobre e inizio novembre l’eventualità di una proroga era stata bloccata da una considerazione importante: l’abolizione del servizio di maggior tutela è una delle condizioni vincolanti per poter ricevere le rate del Pnrr da parte dell’Europa.

Sul tema, però, il Governo ha sempre dimostrato una forte volontà di aprire un tavolo con la stessa UE. Ora potrebbe essere arrivato quel momento:

“È stato approvato l’ordine del giorno […] che dà mandato al Governo italiano di rappresentare a Bruxelles la volontà generalizzata del parlamento per non abolire il mercato energetico tutelato.”

Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera, 15 novembre 2023

Questa dichiarazione del vicepresidente della Camera conferma la possibilità di una discussione tra Governo e Unione Europea sul tema del mercato tutelato. Rampelli sottolinea inoltre che gli altri Paesi europei hanno in essere varie forme di tutela dei consumatori, e che pertanto anche l’Italia dovrebbe poter fare lo stesso. 

Anche AGEEI riporta che la discussione sul DL Energia, rimasta in sospeso da diverse settimane e che include – tra le altre cose – anche la fine del mercato tutelato, potrebbe tornare presto all’ordine del giorno del Consiglio dei Ministri.

Quando è prevista la scadenza del mercato tutelato?

In seguito alle ultime novità, sono cambiate le date di fine tutela.

La fine del mercato tutelato è fissata a gennaio 2024 per il gas e a luglio 2024 per la luce, ma solo per i clienti non vulnerabili.

Sono stati infatti previsti iter diversi per chi risulta cliente vulnerabile e per tutti gli altri consumatori in tutela.

Clienti vulnerabili: chi sono e cosa succederà

Si tratta di quei clienti fragili dal punto di vista economico, di salute ed età. Ecco qui una tabella riassuntiva dei criteri per essere riconosciuti clienti vulnerabili:

CLIENTI VULNERABILI PER LA LUCE 💡CLIENTI VULNERABILI PER IL GAS 🔥
Condizioni economiche svantaggiateCondizioni economiche svantaggiate
Soggetti con disabilità (art. 3 legge 104/92)Soggetti con disabilità (art. 3 legge 104/92)
Utenza in abitazione di emergenza Utenza in abitazione di emergenza 
Over 75Over 75
Utilizzo di apparecchiature mediche alimentate da energia elettrica
Utenza in un’isola minore non interconnessa

Tutti questi consumatori hanno già ricevuto a partire da settembre 2023 delle comunicazioni da parte dei loro fornitori di gas in cui vengono riconosciuti con lo status di vulnerabili o con le indicazioni per auto-dichiararsi tali. 

I clienti vulnerabili continueranno di fatto ad usufruire del regime di tutela, che per il gas prenderà il nome di “servizio di tutela della vulnerabilità” con tariffe definite da ARERA

Clienti NON vulnerabili: come passeranno al mercato libero

Tutti gli altri clienti senza lo status di vulnerabilità passeranno al mercato libero in automatico. Nel dettaglio:

  • 🔥 Gas: il cliente che non attiverà un’offerta in autonomia sarà passato su un’offerta PLACET (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela) a prezzo variabile proposta dal suo attuale fornitore.
  • 💡Luce: il cliente che non attiverà un’offerta luce in autonomia passerà al Servizio a Tutele Graduali con un fornitore assegnato tramite asta territoriale e con un’offerta PLACET.

Anche a questi clienti i fornitori gas hanno inviato delle comunicazioni informative dove specificano le opzioni a loro disposizione:

  • Passare al mercato libero sottoscrivendo un’offerta dello stesso fornitore;
  • Passare al mercato libero sottoscrivendo un’offerta gas con un diverso fornitore;
  • Non fare nulla e accettare le tariffe PLACET che saranno applicate automaticamente.

💡 Proprio in vista di questi imminenti cambiamenti, l’ARERA ha iniziato a definire alcune procedure operative a cui gli operatori si devono attenere. Vediamole nel dettaglio. 

Passaggio al mercato libero: le novità di ARERA

Il 7 novembre l’Autorità ha condiviso sul proprio sito web alcune disposizioni riguardanti la fine della maggior tutela.

Revisione della Bolletta 2.0

La bolletta 2.0 è un modello predisposto da ARERA al fine di uniformare e semplificare le bollette dei vari fornitori, con l’obiettivo di renderle facilmente comprensibili agli utenti finali.

Tali disposizioni si applicano anche alle bollette della maggior tutela e, stando all’ultima delibera ARERA 516/2023/R/com, dovranno applicarsi anche alle bollette del regime di tutela della vulnerabilità. L’Autorità auspica inoltre un progressivo miglioramento della Bolletta 2.0 per renderla sempre più semplice, comprensibile e uniforme.

➡️ Si tratta quindi di una delibera volta ad evitare che, con il passaggio dei clienti vulnerabili al nuovo servizio di tutela della vulnerabilità, si generi confusione circa gli importi fatturati.

Obbligo di pubblicazione delle offerte PLACET sul Portale Offerte

Abbiamo visto che i clienti non vulnerabili che non sottoscrivono in autonomia un’offerta saranno passati ad una tariffa PLACET. A tal proposito, con la delibera 513/2023/E/gas ARERA ha richiamato alcuni fornitori che non hanno pubblicato questa tariffa sul Portale Offerte.

Il Portale Offerte è uno strumento messo a disposizione dall’Autorità che raccoglie tutte le offerte luce e gas disponibili sul mercato: per favorire un semplice confronto tra le tariffe, sul P.O. devono essere presenti anche le offerte PLACET riservate ai clienti del mercato tutelato.

⚠️ NOTA BENE: Il Portale Offerte mostra tutte le tariffe presenti sul mercato, ma non ti aiuta a capire quale fa davvero al caso tuo. Per questo esiste Switcho: noi analizziamo la tua bolletta e ti suggeriamo solo le offerte più convenienti per te (gratuitamente!).

risparmia sulle bollette con switcho

Perché si parla di una proroga del mercato tutelato?

Associazioni di consumatori e Governo sono allineati sulla necessità di posticipare la chiusura del mercato tutelato, dove al momento ci sono circa il 30% delle utenze domestiche, sia per l’energia elettrica che per il gas 👇

Di questi punti di fornitura, circa la metà sono vulnerabili: rimane quindi il “problema” di come gestire senza intoppi il passaggio di tutti gli altri. I punti di attenzione sono soprattutto due:

  1. Il tipo di tariffe che verranno proposte a questi utenti: le associazioni denunciano il rischio di forti rincari dal momento che non tutte le offerte del mercato libero sono effettivamente vantaggiose.
  2. La carenza di informazioni: mancando campagne informative massicce ed essendo il mercato energetico così complesso, tanti clienti potrebbero trovarsi confusi e spaesati. Ci si chiede se vi siano effettivamente le basi per poter fare una scelta consapevole nel mercato libero.

D’altro canto è bene sottolineare che il mercato libero offre opportunità di risparmio se si riescono ad identificare offerte luce e gas vantaggiose. Lo dimostrano anche questi dati diffusi da ARERA (la linea verde, cioè la migliore offerta del mercato libero, è più bassa del costo in tutela) ⬇️

Fine del mercato tutelato: domande e risposte

Le mosse dell’Autorità lasciano presagire un’effettiva fine del mercato tutelato per tutti gli utenti non vulnerabili, ma eventuali dialoghi con l’Europa potrebbero dare una svolta alla situazione. Per scoprire cosa accadrà, dovremo probabilmente attendere ancora un po’ di tempo.

Nel frattempo, tra i consumatori può legittimamente sorgere un po’ di confusione: facciamo chiarezza su alcune delle domande più frequenti sul tema.

➡️ PER QUANDO È PREVISTA LA SCADENZA?

A gennaio 2024 per il gas e a luglio 2024 per la luce, ma solo per i clienti non vulnerabili (sotto i 75 anni e senza particolari difficoltà economiche o di salute).

➡️ CI SARÀ UNA PROROGA DI 6 MESI O UN ANNO?

Attualmente l’unica data che è slittata è quella di fine della tutela luce, passata dal 1° aprile 2024 al 1° luglio 2024.

➡️ COSA SUCCEDERÀ A CHI NON FARÀ IL PASSAGGIO IN AUTONOMIA?

I clienti vulnerabili continueranno a rimanere in tutela, mentre tutti gli altri si vedranno applicate offerte PLACET. Nessuno rimarrà mai senza fornitore!

➡️ COME PASSARE AL MERCATO LIBERO?

Semplicemente sottoscrivendo un contratto con un fornitore del mercato libero: se vuoi una mano a trovare le offerte più convenienti, possiamo aiutarti noi di Switcho con un servizio gratuito e senza call center. Ricorda che il passaggio al mercato libero è gratuito.

➡️ COSA FARE SE MI CHIAMANO DAI CALL CENTER?
A causa della situazione confusa, può essere che alcuni call center truffaldini si spaccino per l’Autorità o per un fornitore invitandoti a sottoscrivere un nuovo contratto: non ti fidare, potrebbero essere delle vere e proprie truffe.

Fonti

Pichetto: Dl energia ancora in bilico, nei prossimi giorni un decreto sugli energivori | AGEEI
https://ageei.eu/pichetto-dl-energia-ancora-in-bilico-nei-prossimi-giorni-un-decreto-sugli-energivori/

Avvio di procedimento per la revisione della regolazione della Bolletta 2.0 | ARERA
https://www.arera.it/atti-e-provvedimenti/dettaglio/23/516-23

Intimazione ad adempiere all’obbligo di trasmissione al Sistema Informativo Integrato delle offerte PLACET | ARERA
https://www.arera.it/atti-e-provvedimenti/dettaglio/23/513-23
Redi Vyshka

Redi Vyshka

COO e co-fondatore di Switcho, esperto nei campi della consulenza manageriale e della finanza aziendale, Redi ha contribuito nel 2019 alla progettazione e al lancio del primo servizio in Italia che, con pochi clic, consente di analizzare le proprie spese di casa e di trovare le opportunità personalizzate di risparmio, dimenticandosi la burocrazia. Dalla nascita di Switcho, Redi prende parte a numerosi eventi su startup e settore energetico, grazie alla sua competenza pluriennale nel mercato delle forniture di gas e luce e nelle soluzioni per ridurre i costi in bolletta. Leggi tutti i suoi articoli e seguilo su LinkedIn.
Aggiornato il 21 Dicembre 2023
Home » Luce e Gas » Mercato Energetico » Ci sarà una proroga alla fine del mercato tutelato? Le novità a metà novembre

Ti potrebbe piacere anche

Articoli correlati

risparmia con switcho