Bollette alle stelle?

tariffe luce e gas

Scopri se puoi risparmiare (per davvero) su luce e gas

✔️ Analisi personalizzata
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

L’UE approva il Decreto FER2: 35 miliardi per le rinnovabili. Quale impatto sulle bollette?

Risparmia in bolletta con Switcho
Aggiornato il 13 Giugno 2024

La Commissione Europea ha approvato il decreto FER2 che promuove la realizzazione di impianti per la produzione di energia rinnovabile. Cosa sapere, in breve: 

  • Il decreto FER2 ha l’obiettivo di incentivare la realizzazione di impianti eolici, geotermoelettrici, fotovoltaici galleggianti e impianti da energia maremotrice;
  • La spesa, stimata da Bruxelles, ammonta a 35,3 miliardi di euro, con una spesa annua media di 1,85 miliardi;
  • La misura avrà un impatto sulla nostra bolletta della luce, dal momento che gli incentivi saranno sostenuti dai cosiddetti oneri di sistema.

Non puoi risparmiare sugli oneri di sistema, ma da altre voci in bolletta. Ma per questo c’è Switcho: carica la tua bolletta e noi ti mostreremo solo le offerte luce più vantaggiose di quella attuale. In più, ci occupiamo anche della burocrazia del cambio fornitore 🤓

Risparmia sulle bollette con Switcho

Indice

Cos’è il decreto FER2 approvato dall’UE

La Commissione Europea ha approvato il decreto FER2: vediamo a cosa è finalizzato ⬇️

Il decreto promuove la realizzazione di impianti di produzione di fonti rinnovabili non pienamente mature o con costi elevati di esercizio. 

Per il ministro dell’ambiente Gilberto Pichetto si tratta di “un passo in avanti importante verso i nostri obiettivi energetici, che arriva dopo un lungo e costruttivo confronto con le istituzioni europee”, nonché un tassello in più per la decarbonizzazione

Tuttavia, per ora mancano ancora diversi step. Ora la Commissione Europea ha approvato il decreto: a seguire, questo sarà presentato ai Ministeri che dovranno firmarlo e poi trasmetterlo alla Corte dei Conti. Di seguito, quest’ultima si occuperà di  registrarlo e pubblicarlo. 

Infine, entro trenta giorni dalla pubblicazione, il Ministero emanerà il decreto contenente le regole per rendere operativa la misura. 

Approvato il decreto FER2: 4,6 GW di impianti entro il 2028

Ma che cosa implica l’approvazione di questo decreto? 

Sostanzialmente, l’Italia potrà spendere fino a un massimo di 35,3 miliardi di euro per la costruzione e messa in funzione di impianti energetici rinnovabili. 

Gli impianti da fonti rinnovabili dovranno essere funzionanti e in grado di produrre 4,6 GW (gigawatt) di energia entro il 31 dicembre del 2028. 

L’intento è puntare su tecnologie innovative e non ancora mature, con la costruzione di impianti tra cui: 

  • Eolici off-shore, cioè collocati in mare aperto;
  • Geotermoelettrici a emissioni nulle;
  • Geotermoelettrici tradizionali, alimentati a biomassa e biogas;
  • Fotovoltaici galleggianti su acque interne e a mare;
  • Impianti da energia mareomotrice, del moto ondoso e altre forme di energia marina;
  • Impianti solari termodinamici.

Decreto FER2: quale sarà l’impatto in bolletta?

L’approvazione del decreto FER2 da parte dell’UE ha destato diverse critiche e obiezioni. Questo perché, in effetti, le risorse arriveranno dalle bollette dei consumatori. 

Tra le spese nella nostra bolletta, infatti, ci sono gli oneri di sistema che rappresentano gli oneri destinati a coprire i costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema elettrico nazionale

Tra questi, figurano anche gli incentivi per le rinnovabili, i quali incidono per circa un quinto del costo totale della bolletta della luce. 

❗ Attenzione, perché ciò non implicherebbe un grande aumento della somma da pagare in bolletta: è infatti un’altra voce in bolletta, il costo della materia prima, a determinare grandi cambiamenti di costo. Ad ogni modo, sappiamo che una delle componenti della tariffa finale vedrebbe comunque un aumento.

Secondo il Ministero, la spesa potrebbe essere anche minore rispetto ai 35 miliardi stimati. Nello specifico, ha diffuso una nota in cui ha specificato che il costo del piano dipende principalmente dall’obiettivo di supportare fino a 3,8 GW di energia eolica off-shore, una tecnologia particolarmente costosa da sviluppare e mantenere. 

È ancora presto per dire quale sarà il reale impatto sulla nostra bolletta – gli effetti, infatti, non saranno chiari se non a partire dal 2029

Nel frattempo, però, puoi già cominciare a risparmiare: carica la tua bolletta e noi di Switcho ti mostreremo l’offerta sia luce che gas più adatta alle tue esigenze. In più, ci occupiamo di tutta la burocrazia legata al cambio fornitore 😎

Fonti

Energia: la Commissione europea approva il Decreto FER 2 | Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica
https://www.mase.gov.it/comunicati/energia-la-commissione-europea-approva-il-decreto-fer-2
Redi Vyshka

Redi Vyshka

COO e co-fondatore di Switcho, esperto nei campi della consulenza manageriale e della finanza aziendale, Redi ha contribuito nel 2019 alla progettazione e al lancio del primo servizio in Italia che, con pochi clic, consente di analizzare le proprie spese di casa e di trovare le opportunità personalizzate di risparmio, dimenticandosi la burocrazia. Dalla nascita di Switcho, Redi prende parte a numerosi eventi su startup e settore energetico, grazie alla sua competenza pluriennale nel mercato delle forniture di gas e luce e nelle soluzioni per ridurre i costi in bolletta. Leggi tutti i suoi articoli e seguilo su LinkedIn.
Aggiornato il 13 Giugno 2024
Home » Luce e Gas » Mercato Energetico » L’UE approva il Decreto FER2: 35 miliardi per le rinnovabili. Quale impatto sulle bollette?

Ti potrebbe piacere anche

Articoli correlati

risparmia con switcho