Fine del mercato tutelato?

fine mercato tutelato

Trova subito la tua tariffa nel mercato libero senza stress!

✔️ Offerte personalizzate
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Dalla tutela al STG, le regole ARERA sui metodi di pagamento

fine mercato tutelato
Aggiornato il 6 Giugno 2024

Dal 1° luglio 2024 il mercato tutelato luce non esisterà più. Da quel momento, chi non ha già effettuato il passaggio al mercato libero, rientrerà nel Servizio a Tutele Graduali o STG, nato per facilitare tale passaggio. 

Proprio in merito a questo punto, ARERA, con una delibera del 29 maggio 2024, offre le disposizioni sul rinnovo di autorizzazione dell’addebito diretto per i clienti finali che rientrano nel STG, garantendo a tutti i clienti che passano dalla tutela al Servizio a Tutele Graduali di non incorrere in problemi con i pagamenti.

Risparmia sulle bollette con Switcho

Indice

Rientri nel STG ma non sai ancora chi sarà il tuo fornitore? Scopri chi è il fornitore che ti è stato assegnato 👇

ARERA conferma rinnovo addebito diretto delle bollette 

I clienti che passeranno al Servizio a Tutele Graduali non avranno problemi con i pagamenti. ARERA, l’Autorità di Regolazione per Reti Energia e Ambiente ha, infatti, fornito le informazioni necessarie per procedere all’addebito diretto sul conto di pagamento del cliente finale. 

Secondo quanto scritto nel documento del 29 maggio 2024 – trasmesso a Banca d’Italia, all’Associazione Bancaria Italiana, al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica e ad Acquirente Unico – , entro l’8 luglio di quest’anno gli esercenti della maggior tutela dovranno mettere a disposizione degli esercenti del Servizio a Tutele Graduali le informazioni per procedere con l’addebito diretto. 

Il rinnovo dell’autorizzazione all’addebito diretto per il pagamento delle bollette avrà effetti a partire dal 2 settembre 2024.

Entro il 14 giugno, invece, gli operatori della maggior tutela dovranno trasferire agli operatori del STG l’informazione puntuale per ogni punto di prelievo con la modalità di pagamento già scelta in precedenza dal cliente – con o senza addebito automatico. 

💡 Nel caso di addebito automatico dovranno essere precisati anche lo strumento di pagamento, la tipologia di recapito della bolletta (cartacea o in formato dematerializzato) e il recapito digitale dei clienti che fino al momento del trasferimento delle informazioni abbiano ricevuto la bolletta in formato dematerializzato.

Istruzioni ARERA per gli esercenti del STG: info attivazione o revoca addebito sul sito 

Il documento ARERA prevede anche indicazioni operative per gli esercenti del STG. In particolare, questi ultimi dovranno predisporre sul proprio sito una sezione dedicata alle modalità di attivazione o revoca dell’addebito diretto

Le informazioni dovranno includere: 

  • Le modalità con cui il cliente può revocare l’autorizzazione all’addebito (cosa che potrà avvenire in qualsiasi momento, purché non oltre la fine della giornata operativa precedente alla data di scadenza della disposizione dell’addebito);
  • Info su eventuali altri metodi di pagamento qualora il cliente dovesse optare per la rinuncia all’addebito diretto;
  • Termini e modalità entro i quali il venditore si impegna a inviare al cliente la pre-notifica dell’addebito (che dovrà comunque essere effettuato entro 14 giorni, prima della data di scadenza della disposizione);
  • Indicazioni che riguardano il diritto di rimborso del cliente che può essere esercitato entro le 8 settimane dalla data in cui sono stati addebitati i fondi. 

Fine tutela e attivazione STG dal 1° luglio: cosa succederà

Ricordiamo che dal 1° luglio 2024 il mercato tutelato luce non esisterà più. Questo verrà sostituito dal Servizio a Tutele Graduali, creato proprio per accompagnare i clienti verso il passaggio definitivo al mercato libero dell’energia. 

⚠️ Il mercato tutelato luce rimarrà attivo esclusivamente per i clienti vulnerabili (over 75, disabili, chi ha utenze in un’abitazione di emergenza a seguito di eventi calamitosi). 

Per tutti gli altri – i cosiddetti clienti non vulnerabili – due sono le opzioni possibili: 

  • Non fare nulla e passare in automatico al STG;
  • Effettuare il passaggio al mercato libero. 

Nel primo caso, i clienti vengono assegnati al fornitore scelto tramite le aste che si sono svolte a gennaio. 

A questi clienti verranno assegnate delle offerte PLACET con condizioni contrattuali stabilite da ARERA e condizioni economiche calcolate in base alle offerte degli operatori che hanno partecipato alle aste. 

Come passare al mercato libero

I clienti (sia vulnerabili che non vulnerabili), comunque, hanno sempre la possibilità di effettuare il passaggio al mercato libero in qualsiasi momento. 

Si tratta di un’operazione:

  • Gratuita
  • Che non prevede interventi tecnici
  • Che non comporta l’interruzione della fornitura

💡 Passare al mercato libero può rivelarsi utile per tutti i consumatori interessati ad avere offerte luce e gas a prezzo fisso, dove il costo della materia prima è bloccato per 12 o 24 mesi. Queste tariffe proteggono da rincari e permettono di pianificare al meglio il budget dedicato alle bollette.

Qualsiasi sia la tua situazione di partenza, noi di Switcho possiamo aiutarti a trovare l’offerta più vantaggiosa nel mercato libero. Se non c’è un’offerta più conveniente di quella che hai attualmente, te lo diciamo. Ma se esiste un’opportunità migliore e dovessi decidere di effettuare il cambio fornitore, ci occupiamo noi di tutta la burocrazia. Switcho è un servizio 100% digitale e gratuito 😇

risparmia sulle bollette con switcho

Fonti

Attuazione delle disposizioni di cui all’articolo 14, commi 5 e 5-bis, del decreto-legge 9 dicembre 2023, n. 181 | ARERA
https://www.arera.it/fileadmin/allegati/docs/24/217-24.pdf

Redi Vyshka

Redi Vyshka

COO e co-fondatore di Switcho, esperto nei campi della consulenza manageriale e della finanza aziendale, Redi ha contribuito nel 2019 alla progettazione e al lancio del primo servizio in Italia che, con pochi clic, consente di analizzare le proprie spese di casa e di trovare le opportunità personalizzate di risparmio, dimenticandosi la burocrazia. Dalla nascita di Switcho, Redi prende parte a numerosi eventi su startup e settore energetico, grazie alla sua competenza pluriennale nel mercato delle forniture di gas e luce e nelle soluzioni per ridurre i costi in bolletta. Leggi tutti i suoi articoli e seguilo su LinkedIn.
Aggiornato il 6 Giugno 2024
Home » Luce e Gas » Mercato Energetico » Dalla tutela al STG, le regole ARERA sui metodi di pagamento

Ti potrebbe piacere anche

Articoli correlati

risparmia con switcho