Fine del mercato tutelato?

fine mercato tutelato

Trova subito la tua tariffa nel mercato libero senza stress!

✔️ Offerte personalizzate
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Costo gas ARERA nel servizio di tutela della vulnerabilità a febbraio 2024

fine mercato tutelato
Aggiornato il 8 Febbraio 2024

L’aggiornamento dei prezzi del gas ARERA per i clienti del mercato tutelato cambia veste da febbraio 2024. Infatti questo è il primo annuncio di prezzo riguardante i clienti del servizio di tutela della vulnerabilità, ossia tutti i clienti vulnerabili che sono rimasti nel regime di prezzi definiti da ARERA anche dopo la chiusura del mercato tutelato.

Ecco i prezzi ARERA di gas (tutela della vulnerabilità) ed energia (mercato tutelato) a febbraio 2024:

💡 Costo energia ARERA per il mercato tutelato

La tariffa per la luce nel primo trimestre del 2024 (gennaio-marzo) è 0,252 €/kWh tasse incluse.

Aggiornamento febbraio 2024

🔥 Costo gas ARERA per servizio di tutela della vulnerabilità

La tariffa per il gas a febbraio 2024, valida per le bollette di gennaio, è 1,046 €/Smc tasse incluse.

Aggiornamento febbraio 2024

Cosa fare con le proprie utenze, soprattutto ora che il mercato tutelato del gas non serve più tutti i clienti non vulnerabili? A breve inquadriamo meglio la situazione, ma prima un consiglio: puoi usare Switcho per trovare le migliori offerte luce e gas per le tue forniture (il nostro servizio è gratuito, 100% digitale e senza call center 😎)

fine mercato tutelato

Indice

Prezzo gas ARERA a febbraio 2024 nel servizio di tutela della vulnerabilità

Questo mese il costo del gas registra un +6,9% perché risente dell’aumento dell’IVA e degli oneri di sistema, precedentemente scontati ma tornati ai loro valori normali da gennaio. La voce di costo più pesante, quella della materia gas naturale, invece risulta in calo.

Il prezzo del gas ARERA per la bolletta di gennaio, reso noto a inizio febbraio, si attesta a 1,046 €/Smc tasse incluse (rispetto a 0,978 €/Smc dello scorso mese).

PERIODOVARIAZIONE PERCENTUALECOSTO BOLLETTA
Gennaio+6,9%1,046 €/Smc (tasse incluse

ARERA nei suoi aggiornamenti mensili effettua anche una stima della spesa per la famiglia tipo, calcolata ad oggi su 1400 Smc di consumi di gas all’anno. Con il passaggio al servizio di tutela della vulnerabilità, i consumi tipo passano a 1100 Smc, pertanto la variazione percentuale della spesa annua sarà aggiornata a partire da marzo.

In questo grafico puoi vedere l’andamento del prezzo del gas in tutela negli ultimi mesi:

⚠️ A cosa è dovuto l’aumento? La causa è il mancato rinnovo dello sconto su IVA e oneri di sistema, che erano stati abbassati grazie al Decreto Energia di fine settembre 2023. Ora l’IVA sul gas è passata dal 5% al 10%-22%, causando un rincaro in bolletta non solo per i clienti vulnerabili ma anche per tutti quelli nel mercato libero.

Ecco una panoramica dei costi nella bolletta gas di gennaio 2024 👇

VOCI DI COSTOPREZZO IN TUTELA
Costo per la materia prima gas0,444 €/Smc
Costo per il trasporto e il contatore0,265 €/Smc
Oneri di sistema0,024 €/Smc
Imposte 0,313 €/Smc

In questo grafico trovi, invece, lo spaccato della bolletta in valore percentuale:

Aggiornamento prezzo energia ARERA di febbraio 2024

Nessuna novità a febbraio sul fronte dell’energia elettrica per gli utenti in tutela, infatti gli aggiornamenti in questo caso sono trimestrali. Il prezzo annunciato da ARERA a fine dicembre è valido fino a fine marzo e segna un calo del 10,8% rispetto all’ultimo periodo del 2023.

Nei primi 3 mesi del 2024 il costo della luce per il mercato tutelato si attesta a 0,252 €/kWh (tasse incluse), rispetto ai 0,283 €/kWh dello scorso trimestre.

PERIODOVARIAZIONE PERCENTUALECOSTO BOLLETTA
Gennaio, febbraio, marzo-10,8%0,252 €/kWh (tasse incluse

Rispetto ai picchi elevatissimi del 2022, la differenza ora si sente: stando ai dati ARERA, la famiglia tipo in regime di tutela ha speso in media 684€ nell’anno scorrevole (aprile 2023-marzo 2024), ben 50% in meno rispetto ai 12 mesi precedenti.

Quanto pesano in bolletta le varie voci di costo? Qui trovi lo spaccato delle spese che compongono la fattura dell’energia elettrica in regime di tutela 👇

VOCI DI COSTOPREZZO IN TUTELA
Costo per la materia prima0,144 €/kWh
Costo per il trasporto e il contatore0,045 €/kWh
Oneri di sistema0,032 €/kWh
Imposte 0,031 €/kWh

Ed ecco un grafico a torta che mostra l’impatto di ciascuna voce di costo:

Cosa fare con le tue forniture gas?

In questo periodo di transizione dal mercato tutelato al libero, occorre fare un’analisi delle possibili casistiche. Facciamo un recap della situazione:

A inizio gennaio 2024 il mercato tutelato del gas ha chiuso. L’unica eccezione sono i clienti vulnerabili (persone over 75, con disabilità o disagio economico), che possono rimanere in tutela.

Clienti in servizio di tutela della vulnerabilità gas

Si tratta del servizio di fornitura gas riservato ai clienti vulnerabili per i quali l’Autorità ha stabilito il diritto di rimanere nel servizio di tutela della vulnerabilità (ex maggior tutela) con i prezzi che ti abbiamo mostrato poco fa. Puoi comunque scegliere di passare al mercato libero del gas se lo desideri.

Clienti NON vulnerabili che non hanno scelto un fornitore del libero

Se non hai fatto il passaggio al mercato libero in autonomia, da gennaio il tuo fornitore gas applica delle tariffe PLACET in deroga a prezzo variabile: si tratta di tariffe dove la maggior parte delle voci di costo è stabilita da ARERA, ad eccezione di un costo fisso annuale (PFIX). 
La convenienza di queste offerte dipende soprattutto dall’entità di questo costo. Per aiutarti a capire qual è quello applicato dal tuo fornitore, qui trovi una tabella con i principali fornitori dell’ex servizio di tutela gas 👇

FORNITOREPFIX DOMESTICI
€/PDR/anno
PFIX CONDOMINI
€/PDR/anno
A2A ENERGIA130130
E.ON Energia108125,64
Edison Energia7272
Enel Energia105105
ENGIE ITALIA96360
Eni Plenitude63,3683,20
Estenergy93,36113,20
Estra Energie132180
Hera Comm93,36113,20
Iren Mercato120150
Acinque Energia230300
AGSM AIM ENERGIA119,88402
AMG GAS69120
AMGAS120180
Dolomiti Energia7290
Prometeo132180
SALERNO ENERGIA VENDITE119300
SGR Servizi108108
ALPERIA SMART SERVICES105576

In ogni caso, potresti valutare di cambiare offerta per bloccare il prezzo e tutelarti da possibili rincari: il cambio di fornitore è gratuito e senza interruzioni della fornitura (e con Switcho è ancora più semplice e senza burocrazia 😎)

Clienti già nel mercato libero gas

Per capire se la tua offerta conviene occorre valutare i tuoi consumi e le altre tariffe disponibili sul mercato. Questa comparazione è abbastanza complicata, ecco perché puoi farla gestire a noi di Switcho: analizziamo la tua bolletta e troviamo le offerte gas migliorative per la tua fornitura, gestendo anche tutto il cambio di fornitore.

E per quanto riguarda la fornitura di elettricità?

Anche in questo caso va fatta una distinzione tra chi si trova in regime di tutela oppure no, soprattutto considerando che il mercato tutelato chiuderà il 1° luglio 2024.

Clienti nel servizio di maggior tutela

Posto che puoi in ogni momento passare al mercato libero dell’energia per usufruire di sconti e offerte su misura per te, ecco l’iter che seguirai dopo luglio in caso tu non faccia una scelta prima:

  • Cliente vulnerabile: potrai continuare a rimanere nel mercato tutelato;
  • Cliente non vulnerabile: passerai al Servizio di Tutele Graduali con un fornitore assegnato tramite asta territoriale e con un’offerta PLACET uguale per tutti.

💡 Sono stati di recente comunicati gli esiti delle aste post mercato tutelato, in cui 7 fornitori si sono divisi i lotti territoriali. Trova il tuo:

Clienti già nel mercato libero della luce

Come per il gas, anche in questo caso vanno valutati i tuoi consumi, la tua offerta attuale e le altre attivabili sul mercato. Non sai da dove cominciare? Ti aiutiamo noi con il nostro servizio gratuito di analisi della bolletta: scoprirai se ci sono delle tariffe luce migliori o se ti conviene rimanere con quella attuale.

Nuova pratica switcho
Nuova pratica switcho

Ecco alcune guide che potrebbero esserti utili a capire meglio la situazione attuale del mercato luce e gas:

Energia e gas all’inizio del 2024: cosa succede?

Nell’ultima parte dello scorso anno i prezzi hanno avuto una lieve crescita in corrispondenza dello scoppio della guerra a Gaza, per poi tornare stabili.

A febbraio 2024 vediamo un calo dei costi di luce e gas, imputabili all’inverno mite e alle riserve di gas europee piene quasi al 90% (anche a causa della contrazione dei consumi di gas nel settore termoelettrico).

Una condizione favorevole ad alcuni cambiamenti nelle bollette che prendono il via proprio da gennaio (visibili quindi dalle bollette di febbraio):

  • Il ritorno dell’IVA sul gas standard: fino al 31 dicembre 2023 era stata abbassata al 5% per contrastare il caro bollette; ora torna ad essere al 10% per i primi 480 Smc e al 22% per i consumi successivi.
  • Il ritorno degli oneri di sistema gas: anch’essi azzerati per far fronte alla crisi, si ripresentano in bolletta nel 2024.
  • Abbassamento della soglia ISEE per bonus bollette: negli ultimi 2 anni era stato rafforzato con un’espansione della soglia ISEE a 15mila euro; ora il bonus torna ad essere applicato solo alle famiglie con ISEE sotto ai 9530 euro (che sale a 20mila euro per le famiglie numerose con almeno 4 figli), con l’eccezione del bonus luce ma solo per il primo trimestre.

Prezzo di gas e luce ARERA: come viene deciso?

Il prezzo comunicato da ARERA dipende da numerosi fattori economici, geopolitici, climatici, sociali, ecc. Si basa infatti sull’andamento dei prezzi di luce e gas sul mercato all’ingrosso.

L’Autorità formula il prezzo dell’energia elettrica trimestralmente e quello del gas mensilmente. Nel dettaglio:

💡 ELETTRICITÀ🔥 GAS
Aggiornamento ogni 3 mesi (gennaio, aprile, luglio, ottobre)Aggiornamento mensile
Calcolo ex-ante: all’inizio del trimestre si annuncia il prezzo per i successivi 3 mesi.Calcolo ex-post: alla fine del mese si annuncia il prezzo riferito al mese appena trascorso.

Le tariffe ARERA di febbraio 2024:

  • Per l’energia elettrica: si riferiscono alle bollette di gennaio, febbraio e marzo dei clienti in regime di tutela;
  • Per il gas: si riferiscono alle bollette di gennaio dei clienti in servizio di tutela della vulnerabilità.

Costo energia e gas di febbraio 2024 nel mercato libero

Quanto pagano i clienti nel mercato libero? Non c’è una risposta univoca dal momento che il costo dipende dal tipo di offerta che può essere a prezzo indicizzato o fisso:

  • Offerta a prezzo fisso: il costo della materia prima è bloccato per tutta la durata del contratto, quindi non risente delle variazioni di prezzo all’ingrosso.
  • Offerta a prezzo indicizzato (o variabile): segue le oscillazioni del mercato; il prezzo è composto dal PUN o dal PSV, a cui si sommano uno spread e/o un costo fisso.

Il PUN (Prezzo Unitario Nazionale) per l’energia e il PSV (Punto di Scambio Virtuale) per il gas sono gli indici di riferimento che esprimono il prezzo delle materie prime all’ingrosso.

💡 PUN (Prezzo Unico Nazionale)

L’indice PUN (Prezzo Unico Nazionale) è il prezzo all’ingrosso dell’energia elettrica pagato dai fornitori, che corrisponde a 0,0992 €/kWh.

Aggiornamento febbraio 2024

🔥 PSV (Punto di Scambio Virtuale)

Il PSV (Punto Scambio Virtuale) indica il prezzo all’ingrosso del gas pagato dai fornitori, che corrisponde a 0,3338 €/Smc.

Aggiornamento febbraio 2024

In questo grafico trovi i valori di PUN e PSV degli ultimi mesi, che aiutano a capire come si sono mossi i prezzi per i clienti con offerte a prezzo variabile 👇

Come scegliere la migliore offerta del mercato libero?

Ormai ti sarà chiaro: il servizio di tutela gas ha chiuso a gennaio 2024 mentre quello della luce chiuderà a luglio 2024. Se non hai ancora fatto il passaggio al mercato libero, quindi, puoi valutare di farlo (magari optando per un’offerta a prezzo fisso in grado di tutelarti da eventuali rincari).

Il passaggio è:

  • Gratuito
  • Senza interruzioni di fornitura
  • Senza interventi tecnici sul contatore o di altro tipo

Hai dubbi su quali offerte luce e gas siano più adatte a te? Non temere, è normalissimo: il mercato energetico è complesso e Switcho nasce proprio con l’obiettivo di semplificarlo. Con il nostro servizio gratuito ti suggeriamo le migliori offerte e gestiamo anche tutta la burocrazia del cambio al posto tuo 😇

risparmia sulle bollette con switcho

Fonti

Valore CMEMm – Servizio di tutela della vulnerabilità | ARERA
https://www.arera.it/area-operatori/prezzi-e-tariffe/valore-cmemm-vulnerabili

Elettricità: bolletta in tutela -10,8% nel primo trimestre 2024 | ARERA
https://www.arera.it/comunicati-stampa/dettaglio/elettricita-bolletta-in-tutela-108-nel-primo-trimestre-2024

Redi Vyshka

Redi Vyshka

COO e co-fondatore di Switcho, esperto nei campi della consulenza manageriale e della finanza aziendale, Redi ha contribuito nel 2019 alla progettazione e al lancio del primo servizio in Italia che, con pochi clic, consente di analizzare le proprie spese di casa e di trovare le opportunità personalizzate di risparmio, dimenticandosi la burocrazia. Dalla nascita di Switcho, Redi prende parte a numerosi eventi su startup e settore energetico, grazie alla sua competenza pluriennale nel mercato delle forniture di gas e luce e nelle soluzioni per ridurre i costi in bolletta. Leggi tutti i suoi articoli e seguilo su LinkedIn.
Aggiornato il 8 Febbraio 2024
Home » Luce e Gas » Osservatorio Luce e Gas » Costo gas ARERA nel servizio di tutela della vulnerabilità a febbraio 2024

Ti potrebbe piacere anche

Articoli correlati

risparmia con switcho