Bollette alle stelle?

tariffe luce e gas

Con Switcho risparmi su luce e gas in pochi clic!

✔️ Offerte personalizzate
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Quando chiude il Servizio Elettrico Nazionale?

risparmia sulle bollette con switcho

Nonostante le continue proroghe, sembra ormai certo che il mercato tutelato chiuderà il 10 gennaio 2024 anche per i clienti domestici. Ciò significa che anche Servizio Elettrico Nazionale, principale fornitore del mercato tutelato per l’energia elettrica, chiuderà nel 2024.

Sappiamo che c’è davvero molta confusione sul mercato dell’energia: questo articolo può aiutarti a fare un po’ di chiarezza e a capire come muoverti nel mercato libero dopo la chiusura del mercato tutelato e, quindi, di Servizio Elettrico Nazionale.

Servizio Elettrico Nazionale chiude, cosa significa in breve:

✅ La scadenza del mercato tutelato dell’energia elettrica è fissata per il 10 gennaio 2024.

✅ Dopo la chiusura di SEN, tutti i clienti rimasti passeranno al Servizio di Tutele Graduali e poi a fornitori del mercato libero, tramite aste.

✅ Switcho analizza gratuitamente la tua bolletta e ti aiuta a capire se ti conviene davvero switchare ad un’offerta del mercato libero 😉

Indice

Quando finisce esattamente il mercato tutelato?

Prima di vedere cosa fare dopo la chiusura di Servizio Elettrico Nazionale, vediamo insieme quali sono le scadenze per il mercato tutelato di energia elettrica e gas naturale.

Come puoi vedere nella tabella qui sotto, tutto dipende dalla tipologia di utenza:

TIPOLOGIA UTENZAFINE MERCATO TUTELATO
Energia elettrica – Aziende PMI 💡Gennaio 2021
Energia elettrica – Microimprese (meno di 10 dipendenti, meno di 2 mln di fatturato) 💡Gennaio 2023
Energia elettrica – Clienti domestici 💡10 gennaio 2024
Gas naturale –  Clienti domestici e condomini 🔥10 gennaio 2024

➡️ A gennaio 2023, i fornitori del mercato tutelato (tra cui anche Servizio Elettrico Nazionale) smetteranno di erogare energia elettrica alle microimprese alle condizioni di maggiore tutela. Vogliamo però sottolineare che non ci saranno interruzioni di fornitura.

➡️ Se invece non ti serve più la tua fornitura, puoi leggere il nostro articolo su come dare una disdetta a Servizio Elettrico Nazionale!

💡 Anche se Servizio Elettrico Nazionale chiuderà definitivamente i battenti il 10 gennaio 2024, puoi passare al mercato libero prima di questa data (il modo più semplice è con noi di Switcho). A seconda delle offerte, potresti trovare tariffe molto più vantaggiose!

Quali sono le differenze tra mercato libero e mercato tutelato dell’energia?

Il mercato energetico In Italia si suddivide in mercato libero e mercato tutelato (conosciuto anche come “Servizio di Maggior Tutela”). Le principali differenze riguardano i prezzi, le condizioni e gli aggiornamenti delle offerte.

Nella seguente tabella puoi trovare le principali differenze tra i due mercati. Se invece vuoi approfondire l’argomento, puoi leggere questo articolo su mercato libero vs. mercato tutelato.

MERCATO LIBEROMERCATO TUTELATO
PREZZOI fornitori stabiliscono liberamenti i prezzi delle offerte.Viene stabilito da ARERA ed è uguale per tutti i fornitori del mercato tutelato.
COME FUNZIONAIl cliente può scegliere tra una grande varietà di offerte (per prezzo, condizioni, servizi aggiuntivi).Il prezzo segue l’andamento del mercato. Non sono contemplati particolari servizi aggiuntivi.
OGNI QUANTO CAMBIANO I PREZZI?Le offerte variano secondo le condizioni contrattuali (a prezzo fisso o a prezzo variabile)Trimestralmente (gennaio, aprile, luglio, ottobre)
❗ Da ottobre 2022, il prezzo del gas viene aggiornato mensilmente a causa dell’instabile situazione del mercato energetico
ENTE DI CONTROLLOAntitrust: l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato. Garantisce un’equa e rispettosa concorrenza tra i fornitori.ARERA: Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente. Ente che favorisce lo sviluppo dei mercati concorrenziali in materie come energia, gas, acqua potabile.

Cosa succede se non passi al mercato libero prima della chiusura del mercato tutelato?

Come abbiamo già detto sopra (ma non fa male ripeterlo 😅), le forniture non verranno interrotte quando Servizio Elettrico Nazionale chiuderà.

Cosa succederà però ai clienti di SEN? Ad oggi non sono state ancora definite ufficialmente le procedure per il passaggio definitivo al mercato libero per i clienti domestici. Possiamo però supporre che, come per le PMI, avverrà in due fasi:

  1. A partire dal 10 gennaio 2024, il Servizio di Maggior Tutela verrà sostituito dal Servizio a Tutele Graduali, che garantirà la continuità della fornitura per i primi 6 mesi circa dopo la chiusura del mercato tutelato.
  2. Allo scadere dei 6 mesi, si passerà ad un fornitore del mercato libero tramite gare ad asta.

Insomma, non è che se non passi al mercato libero “volontariamente” rimarrai senza corrente, però è fortemente consigliato valutare le offerte e switchare prima di gennaio 2024. In questo articolo sul mercato libero obbligatorio, facciamo un approfondimento sui vantaggi di questo mercato. Dai un’occhiata se vuoi prepararti al meglio 🤓

❗️ Le tariffe applicate dal Servizio a Tutele Graduali e dai fornitori che vinceranno le aste saranno molto probabilmente simili alle tariffe PLACET (Prezzo Libero A Condizioni Equiparate di Tutela), generalmente molto più alte delle migliori offerte del mercato libero.

Come sta cambiando il mercato energetico?

Per garantire l’imparzialità di questi dati, abbiamo preso come fonte il Monitoraggio sull’evoluzione dei mercati di vendita al dettaglio dell’energia elettrica e del gas di luglio 2022 dell’ARERA.

Come riscontrabile nel report, ci sono due fenomeni da tenere in considerazione quando si parla dei cambiamenti del mercato energetico:

1️⃣ Sempre più clienti del mercato tutelato scelgono di passare autonomamente al mercato libero.

Distribuzione clienti mercato tutelato luce vs mercato libero – dati ARERA

2️⃣ Nel mercato libero ci sono possibilità di risparmio per utenti attenti, pronti a confrontare ed eventualmente rinegoziare le loro condizioni.

Dal grafico si può notare chiaramente che la spesa media annua nel mercato libero (linea verde) è più alta di quella nel mercato tutelato (linea blu). Possiamo però notare che la linea rossa, ovvero la spesa media annua dell’offerta più conveniente presente sul mercato libero, è di molto inferiore alla spesa nella maggior tutela.

💡 Un fattore che ha contribuito pesantemente al passaggio al mercato libero è stato la possibilità di bloccare le tariffe e proteggersi quindi dai rincari degli ultimi mesi.

Come funziona il mercato libero: dalla bolletta al cambio fornitore

Nel mercato libero sono presenti vari fornitori di energia (elettrica o gas), che

competono per attrarre il maggior numero di clienti.

Le leve utilizzate sono principalmente:

  • Prezzi competitivi sulla materia prima (specifichiamo sulla materia prima perché le altre voci – trasporto e gestione del contatore, oneri di sistema ed imposte – vengono definite dall’ARERA e sono uguali per tutti i fornitori);
  • Servizi aggiuntivi, che possono includere sconti dedicati, servizi extra e possibilità di gestire bollette e forniture online o in app.

💡 Nel mercato libero prevalgono due tipi di offerte: quelle premium, in genere meno convenienti e attivabili tramite telemarketing e canali fisici, e quelle web, maggiormente convenienti e attivabili solo online, ad esempio caricando la tua bolletta su Switcho (la analizzeremo e ti faremo sapere se ci sono offerte più convenienti, grauitamente).

💡 Se hai sottoscritto un’offerta fuori dai locali del fornitore (per esempio, al telefono o su internet), puoi godere del diritto di ripensamento per 14 giorni.

Chiusura Enel Servizio Elettrico Nazionale: come passare al mercato libero?

Il cambio fornitore è sempre gratuito e le forniture non verranno mai interrotte!

Ti stai chiedendo come orientarti nella giungla del mercato libero? Innanzitutto ti consigliamo di leggere il nostro articolo sul cambio di fornitore di energia elettrica.

La procedura di cambio fornitore dal SEN ad un qualunque fornitore del mercato libero è, di per sé, molto semplice. È sufficiente selezionare l’offerta e richiedere il passaggio al fornitore scelto.

La parte complicata, come forse immaginavi, è la selezione dell’offerta. Ed è qui che entriamo in gioco noi di Switcho: richiedi un’analisi gratuita delle tue forniture caricando le tue ultime bollette. Ti avvisiamo se ci sono offerte migliorative e, se puoi risparmiare, alla burocrazia del passaggio pensiamo noi 🥰

Se invece preferisci fare tutto in autonomia, vediamo insieme quali sono gli step per passare ad un fornitore del mercato libero:

  1. Scegli l’offerta che più si addice alle tue esigenze;
  2. Contatta il nuovo fornitore;
  3. Firma i documenti che hai ricevuto dal nuovo fornitore;
  4. Attendi 45-60 giorni per il completamento dello switch.

❗️ Ti ricordiamo che neanche in caso di cambio fornitore ci sarà un’interruzione delle forniture: non rimarrai mai senza luce o gas! Inoltre, questa pratica è completamente gratuita e senza alcun costo di chiusura o di attivazione.

Quali sono le offerte più convenienti del mercato libero?

Ovviamente, la convenienza dipende completamente dalla tua offerta attuale. Per avere la certezza di non peggiorare la tua situazione iniziale, prima di cambiare, ti consigliamo di chiederci un’analisi gratuita (e senza impegno) delle tue bollette.

Se però vuoi un’anteprima delle migliori offerte, dai un’occhiata alla nostra classifica 😉

OffertaPrezzoTipologia di offerta
Pulsee Luce e Gas RELAX Index💡 PUN €/kWh
🔥 PSV €/Smc
Prezzo variabile
Eni Plenitude Trend Casa💡 PUN+0,033100 €/kWh
🔥 PSV +0,168000€/Smc
Prezzo variabile
A2A Smart Casa💡 PUN+0,02500 €/kWh
🔥 PSV +0,0800 €/Smc
Prezzo variabile

Se invece vuoi confrontare le offerte dei fornitori, puoi leggere i nostri articoli:

Domande frequenti sulla chiusura di SEN

Chi sostituisce il Servizio Elettrico Nazionale?

In occasione della chiusura di Enel Servizio Elettrico Nazionale, i clienti non ancora passati ad un fornitore del mercato libero verranno dapprima assegnati al Servizio a Tutele Graduali e, successivamente, affidati ad un fornitore del mercato libero tramite aste pubbliche.

Se invece ti stai chiedendo quali siano le alternative nel mercato libero, puoi scegliere tra davvero tanti fornitori, tra cui: Eni Plenitude, Pulsee, A2A, Enel Energia e molti altri!

Quando chiude il Servizio Elettrico Nazionale?

Il Servizio Elettrico Nazionale non chiuderà né nel 2022 né nel 2023. Per le varie proroghe del Governo, la fine del mercato tutelato per l’energia elettrica (e quindi la cessazione di SEN) è fissata per il 10 gennaio 2024.

Cosa succede se non si aderisce al mercato libero?

Innanzitutto non si interromperanno le forniture. A partire dal 10 gennaio 2024, il Servizio di Maggior Tutela verrà sostituito dal Servizio a Tutele Graduali, che garantirà la continuità della fornitura per i primi 6 mesi dopo la fine del mercato tutelato.

Successivamente, come per le PMI, dopo i 6 mesi nel Servizio a Tutele Graduali (con offerte a PLACET), si passerà ad un fornitore del mercato libero tramite gare ad asta.

Che differenza c’è tra Enel Servizio Elettrico e Enel Energia?

Enel Energia e Servizio Elettrico Nazionale fanno capo alla multinazionale Enel S.p.A. Enel Energia è il fornitore di Enel S.p.A. per il mercato libero italiano, Servizio Elettrico Nazionale (spesso abbreviato con SEN), è l’equivalente per il mercato tutelato.

Come contattare SEN?

Il numero verde di SEN è 800 900 800. Se cerchi altri contatti, puoi leggere il nostro articolo per scoprire tutti i modi per contattare Servizio Elettrico Nazionale.

Fonti

Fine tutela per le piccole imprese | ARERA

https://www.arera.it/it/consumatori//finetutelapi.htm

Il Servizio a Tutele Graduali | ARERA

https://www.arera.it/it/consumatori/STG.htm

Offerte standard per i clienti finali – PLACET | ARERA

https://www.arera.it/it/consumatori/placet.htm

Condizioni Economiche | Servizio Elettrico Nazionale

https://www.servizioelettriconazionale.it/it-IT/tariffe

Contatti | Servizio Elettrico Nazionale

https://www.servizioelettriconazionale.it/it-IT/contatti

Monitoraggio sull’evoluzione dei mercati di vendita al dettaglio dell’energia elettrica e del gas – Rapporto di aggiornamento di luglio 2022 | ARERA

https://www.arera.it/allegati/docs/22/342-22.pdf

Ti potrebbe piacere anche

risparmia con switcho