Bollette alle stelle?

tariffe luce e gas

Scopri se puoi risparmiare (per davvero) su luce e gas

✔️ Analisi personalizzata
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Indice PSV gas 2024: qual è il prezzo del gas questo mese?

Risparmia sulle bollette con Switcho

Il PSV (Punto di Scambio Virtuale) indica il costo del gas metano all’ingrosso sul mercato italiano. Sai cos’è, a cosa serve e in che modo impatta sulla tua bolletta? Prosegui la lettura per trovare tutte le risposte e scoprire a quanto ammonta il prezzo del gas PSV oggi.

🔥 PSV (Punto di Scambio Virtuale)

Il PSV (Punto Scambio Virtuale) indica il prezzo all’ingrosso del gas pagato dai fornitori, che corrisponde a 0,3529 €/Smc.

Aggiornamento giugno 2024

Risparmia sulle bollette con Switcho

Indice

Cos’è il PSV del gas?

Il PSV è un indice che identifica il costo del gas sul mercato all’ingrosso in Italia. È acronimo di Punto di Scambio Virtuale, che è il principale hub dedicato alla compravendita di gas in borsa gestito da Snam. 

Come funziona il PSV? In parole semplici, in questo hub si incontrano virtualmente i produttori di gas (venditori) e i fornitori di gas (acquirenti), i quali acquistano il gas per poi rivenderlo a famiglie e imprese. 

La contrattazione tra questi attori determina un costo del gas giornaliero, la cui media aritmetica va a costituire il PSV mensile che viene usato come riferimento dai fornitori per calcolare le tariffe da applicare ai clienti finali. 

Il PSV è un valore espresso in €/Smc (euro per standard metro cubo), il che permette di confrontare le quotazioni italiane con altri indici esteri come il TTF (di cui parliamo nel paragrafo dedicato).

Perché è utile conoscere l’andamento del PSV?
Perché i fornitori propongono offerte diverse in base a quanto hanno pagato il gas: se il PSV scende, appaiono sul mercato offerte gas più vantaggiose; se il PSV cresce, i fornitori aumentano le tariffe. Inoltre, nel caso delle offerte a tariffa variabile, il prezzo della materia prima gas varia mensilmente seguendo l’andamento del PSV.

Il PSV influenza, in particolare, solo una voce di spesa presente in bolletta 👇

Spesa per la materia prima gas✅ Influenzata dal PSV
Spesa per il trasporto del gas❌ NON influenzata dal PSV
Gli oneri di sistema❌ NON influenzati dal PSV
Le imposte ❌ NON influenzate dal PSV

Indice PSV gas oggi: quando costa il gas?

Come accade per tutti i beni, anche il PSV ha delle naturali oscillazioni determinate da numerosi fattori. Nel grafico trovi l’andamento dell’indice PSV negli ultimi mesi, oltre all’indicazione del PSV dell’ultimo mese disponibile 👇

❓ È davvero utile conoscere il valore del PSV di oggi?
In realtà, per capire come si muove il mercato e come cambia il prezzo del gas in bolletta si può fare riferimento al PSV mensile (e non a quello giornaliero), che viene calcolato solo qualche giorno dopo la fine del mese. 

Per maggiore completezza, in questa tabella trovi anche i singoli valori mensili assunti dal PSV negli ultimi anni: 

Mese PSV €/Smc
Mag 24 0,353
Apr 24 0,326
Mar 24 0,308
Feb 24 0,298
Gen 24 0,334
Dic 23 0,389
Nov 23 0,455
Ott 23 0,468
Set 23 0,396
Ago 23 0,355
Lug 23 0,336
Giu 23 0,355
Mag 23 0,364
Apr 23 0,479
Mar 23 0,498
Feb 23 0,608
Gen 23 0,735
Dic 22 1,234
Nov 22 0,965
Ott 22 0,826
Set 22 1,941
Ago 22 2,471
Lug 22 1,829
Giu 22 1,086
Mag 22 0,950
Apr 22 1,060
Mar 22 1,340
Feb 22 0,862
Gen 22 0,910
Dic 21 1,200
Nov 21 0,851
Ott 21 0,903
Set 21 0,658
Ago 21 0,447
Lug 21 0,373
Giu 21 0,300
Mag 21 0,267

A cosa serve conoscere le quotazioni del PSV?

L’andamento dell’indice PSV ci aiuta a capire come si muove il mercato del gas: se i fornitori acquistano la materia prima a un prezzo alto, lo rivendono a tariffe alte, e viceversa.

Il PSV impatta sulla bolletta del gas ma la modalità dipende dalla tua tariffa, che può essere di due tipi:

📍 TARIFFA A PREZZO FISSO📊 TARIFFA A PREZZO VARIABILE
Il costo della materia prima viene fissato alla stipula del contratto e non cambia anche se il PSV sale o scende.Il costo della materia prima è adeguato mensilmente in base all’andamento del mercato del gas (PSV).
Il PSV influenza indirettamente questa tariffa perché il costo della materia prima definito nel contratto dipende dal valore del PSV in quel periodo.Questa tariffa risente direttamente dell’andamento del PSV: in base al suo valore del mese precedente, il costo della materia prima gas varia.

💡 Se fino al 2021 i fornitori proponevano quasi solo offerte a prezzo fisso, nel 2022 e all’inizio del 2023 ci sono state molte più offerte a prezzo indicizzato al PSV a causa dell’instabilità del mercato. Tra il 2023 e il 2024, le offerte a prezzo fisso hanno fatto ritorno.

Se vuoi dare un’occhiata alle tariffe luce e gas più vantaggiose del momento, qui ne trovi alcune 👇

OffertaTariffaDettagli
Pulsee RELAX Index
Pulsee
Prezzo luce
0 €/kWh + PUN
Costo fisso annuo 144€

Prezzo gas
0 €/Smc + PSBIL
Costo fisso annuo 144€

✅ Prezzo indicizzato
✅ Zero burocrazia con Switcho
E.ON FlexClick
E.ON
Prezzo luce
0,0222 €/kWh + PUN
Costo fisso annuo 108€

Prezzo gas
0,104 €/Smc + PSV
Costo fisso annuo 108€
✅ Sconto 27€
✅ Prezzo indicizzato
✅ Zero burocrazia con Switcho
VIVIWeb Market LuceGas
VIVI Energia
Prezzo luce
0,034 €/kWh + PUN
Costo fisso annuo 132€

Prezzo gas
0,135 €/Smc + PSV
Costo fisso annuo 132€
✅ Sconto 60€ solo con Switcho + 88€ di bonus fedeltà
✅ Prezzo indicizzato con tariffa trioraria
✅ Zero burocrazia con Switcho
Nuova pratica switcho
Nuova pratica switcho

Quanto costa il gas nel mercato libero?

Abbiamo visto che il PSV è variato molto negli ultimi mesi: come è cambiata la bolletta del gas delle famiglie italiane? Ecco una stima della spesa media per luce e gas:

I grafici qui sopra fanno riferimento a 4 profili di consumo:

  • 1 persona, casa 40-60 mq
  • 2 persone, casa 60-80 mq
  • 3 persone, casa 80-100 mq
  • 4 persone, casa 100-120 mq

Se ti interessa conoscere la spesa per la bolletta del gas, puoi guardare la barra di colore blu (mentre quella verde fa riferimento all’energia elettrica). La linea rossa indica il risparmio mensile della migliore offerta del mercato libero rispetto alla spesa nel mercato tutelato.

💡 Scopri di più sulla differenza tra mercato libero e tutelato.

PSV gas storico: andamento negli ultimi anni

L’analisi del PSV storico ci aiuta a capire in che situazione si trova il mercato del gas attualmente. In questo grafico trovi i valori dell’indice PSV negli ultimi anni 👇

Come possiamo spiegare questi dati?

  • 2018-2019: la situazione è piuttosto stabile, con oscillazioni di mercato naturali dovuti alla stagione a alla domanda/offerta.
  • 2020: l’arrivo del Covid-19 e del primo lockdown, con relativo blocco della produzione industriale e degli uffici, porta a un abbassamento della domanda e a un calo del prezzo del gas naturale nella prima parte dell’anno. 
  • 2021: la completa ripresa delle attività economiche nel primo post-pandemia porta a un aumento della domanda a livello globale, e di conseguenza a un’impennata del costo della materia prima gas.
  • 2022: si registrano valori del PSV altissimi a causa dell’elevata domanda di gas che, però, risulta scarso per via del conflitto tra Russia e Ucraina. 
  • 2023: il valore del PSV è progressivamente calato nel corso dell’anno, seppur mantenendosi a livelli più alti rispetto a quelli pre-crisi.
  • 2024: continua il trend decrescente del prezzo del gas.

💡 E cosa succede, invece, al costo dell’energia elettrica? Devi sapere che esso è fortemente influenzato dal prezzo del gas, dato che il gas viene usato per la produzione di elettricità. Scopri tutto sull’andamento dell’indice PUN della luce.

I fattori che influiscono sul prezzo del PSV gas

Nell’analisi storica che hai appena letto avrai già notato alcuni dei fattori che influenzano l’andamento del prezzo PSV del gas oggigiorno, come il clima e i fattori geopolitici.

In generale si può affermare che il costo del gas naturale all’ingrosso dipende dalla legge della domanda e dell’offerta: il prezzo sale se c’è molta domanda e/o poca offerta, e viceversa.

Quali sono i fattori che incidono sulla domanda e l’offerta?

  • Geopolitica: la decisione di tagliare i rapporti commerciali con la Russia in seguito all’invasione dell’Ucraina nel febbraio 2022, ad esempio, ha ridotto la capacità di importazione dei Paesi europei;
  • Fonti alternative: l’aumento di fonti rinnovabili alternative comporta un calo della domanda di gas naturale;
  • Clima: le temperature determinano la richiesta di gas per riscaldare le case;
  • Il prezzo di combustibili come carbone e petrolio influenza anche il costo del gas.

Come funziona il mercato del gas?

Il funzionamento del mercato è piuttosto complicato. Per semplificare possiamo dire che esistono diversi hub fisici, posizionati generalmente alle frontiere tra due stati, dove viene scambiato il gas. 

Il PSV, invece, è il punto di scambio virtuale in cui si incontrano domanda e offerta e dove viene scambiato il gas in Italia da parte di operatori abilitati. La maggior parte dei grossisti, infatti, acquista il gas nel PSV. Esso è gestito da Snam Rete Gas, società che si occupa della rete di trasporto e dei gasdotti.

Tali operazioni di compravendita avvengono nell’ambito della Borsa del gas nazionale gestita dal GME (Gestore dei Mercati Energetici), dove gli operatori possono stipulare due tipi di contratti: a lungo termine (take or pay) o a breve termine (spot).

PSV e TTF: cosa sono e qual è la differenza?

Il PSV non è l’unico indice usato per definire il prezzo del gas. Forse avrai sentito parlare anche di TTF: capiamo di cosa si tratta.

  • PSV: Punto di Scambio Virtuale, mercato all’ingrosso del gas in Italia;
  • TTF: Title Transfer Facility, principale mercato all’ingrosso europeo con sede nei Paesi Bassi.

💡 Fino a ottobre 2022 ARERA utilizzava l’indice TTF per definire il prezzo del gas nel mercato tutelato, ora invece segue il PVS. Va sottolineato che, seppur non uguali, i valori di PSV e TTF sono spesso allineati nel loro andamento poiché il primo dipende dal secondo.

Prezzo gas PSV ARERA nel servizio di tutela della vulnerabilità

Cosa cambia per i clienti che sono nel servizio di tutela della vulnerabilità, ex regime di maggior tutela? Il PSV è comunque da tenere in considerazione? La risposta è sì.

Nel servizio di tutela della vulnerabilità la tariffa del gas viene stabilità da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) mensilmente e segue l’andamento del mercato all’ingrosso. Il prezzo non è pari al PSV ma rispecchia le sue variazioni mensili.

Qui trovi il grafico con l’andamento del costo del gas nel mercato tutelato, se lo confronti con il grafico relativo al PSV all’inizio di questo articolo vedrai che si tratta di oscillazioni molto simili 👇

Da ottobre 2022 ARERA ha aggiornato i criteri di calcolo e aggiornamento del prezzo per far fronte ai forti rincari della materia prima. 

PRIMA DI OTTOBRE 2022DOPO OTTOBRE 2022
Aggiornamento trimestrale (gennaio, aprile, luglio, ottobre)Aggiornamento mensile
Calcolo ex-ante: il prezzo è definito prima dell’inizio del periodo di riferimentoCalcolo ex-post: il prezzo è definito alla fine del periodo di riferimento
Prezzo basato su indice TTF (mercato di Amsterdam)Prezzo basato su PSV (mercato italiano)

💡 Ricorda che il mercato tutelato del gas ha chiuso il 1° gennaio 2024 per tutti i clienti domestici non vulnerabili: se non sei passato al mercato libero in autonomia, ora ti trovi con una tariffa PLACET in deroga. Puoi scegliere in ogni momento di passare a un’offerta del mercato libero vera e propria (ti aiutiamo noi a trovare quella più conveniente per te!)

risparmia sulle bollette con switcho

Domande frequenti sul prezzo PSV del gas

COS’È IL PSV DEL GAS?

Il PVS (Punto di Scambio Virtuale) è il punto di scambio di gas in Italia, dove si incontrano domanda e offerta. Il valore dell’indice PSV indica quindi il prezzo del gas all’ingrosso sul mercato italiano.

QUANTO È IL PSV DEL GAS OGGI?

Il PSV mensile è costituito dalla media aritmetica dei valori del PSV giornalieri e viene reso noto a fine mese. Per capire come si sposta il mercato del gas ti consigliamo di guardare al PSV dei mesi scorsi.

CHE DIFFERENZA C’È TRA PSV E TTF?

Il PSV (Punto di Scambio Virtuale) è l’indice di riferimento per il mercato all’ingrosso del gas italiano, mentre il TTF (Title Transfer Facility) è l’indice che identifica il prezzo del gas sul mercato all’ingrosso di Amsterdam, che è il principale mercato europeo.

QUALI SONO GLI INDICI DEL GAS?

Esistono principalmente due indici che definiscono il prezzo del gas all’ingrosso: il PSV, che si riferisce al mercato italiano, e il TTF, che si riferisce al mercato olandese (il principale d’Europa). Il loro andamento è generalmente allineato sebbene i valori non coincidano.

Fonti

I mercati – Mercato Gas – cosa è | GME
https://www.mercatoelettrico.org/it/Mercati/Gas/MGas_old.aspx

Andamento del prezzo del gas naturale per un consumatore domestico tipo in regime di tutela | ARERA
https://www.arera.it/dati-e-statistiche/dettaglio/andamento-del-prezzo-del-gas-naturale-per-un-consumatore-domestico-tipo-in-regime-di-tutela
Redi Vyshka

Redi Vyshka

COO e co-fondatore di Switcho, esperto nei campi della consulenza manageriale e della finanza aziendale, Redi ha contribuito nel 2019 alla progettazione e al lancio del primo servizio in Italia che, con pochi clic, consente di analizzare le proprie spese di casa e di trovare le opportunità personalizzate di risparmio, dimenticandosi la burocrazia. Dalla nascita di Switcho, Redi prende parte a numerosi eventi su startup e settore energetico, grazie alla sua competenza pluriennale nel mercato delle forniture di gas e luce e nelle soluzioni per ridurre i costi in bolletta. Leggi tutti i suoi articoli e seguilo su LinkedIn.
Aggiornato il 21 Marzo 2024
Home » Luce e Gas » Mercato Energetico » Indice PSV gas 2024: qual è il prezzo del gas questo mese?

Ti potrebbe piacere anche

Articoli correlati

risparmia con switcho