Come risparmiare sulle bollette luce e gas facilmente

risparmiare bolletta luce gas

20 Mar 2022

Team Switcho

Le bollette di luce e gas rappresentano da sempre alcune tra le voci di spesa maggiori per le famiglie italiane, soprattutto a fronte dei rincari del 2021 e 2022, con netti aumenti sul costo di luce e gas. Come risparmiare sulle bollette?

Oltre a scegliere attentamente la tariffa più conveniente per te, ci sono molti accorgimenti che puoi seguire per abbassare i consumi. Dallo spegnere sempre la luce quando esci da una stanza a chiudere bene porte e finestre, in questo articolo troverai tantissimi consigli per risparmiare sulle bollette di luce e gas.

Come risparmiare sulle bollette – Indice dei migliori trucchi e consigli:

Scegli la tariffa luce e gas più adatta ai tuoi consumi

Il primo passo da compiere per risparmiare sulle tue bollette di luce e gas è assicurarti che la tua tariffa luce e gas sia competitiva

💡 Il metodo più veloce ed efficiente per farlo è affidarti a noi di Switcho. Sarà sufficiente inviarci la tua bolletta. Noi la analizzeremo, effettueremo un confronto delle tariffe luce e gas e ti indicheremo le offerte migliori per te, occupandoci poi della burocrazia del cambio fornitore se decidessi di passare a una nuova offerta. Gratis, ovviamente.

Intanto ecco alcuni consigli per identificare l’offerta di energia elettrica e gas più adatta a te:

1️⃣ Scegli tariffe web: spesso sono più convenienti di quelle proposte dai consulenti o dai call center a causa della filiera più corta. 

2️⃣ Confronta le offerte con attenzione: affidarti sempre allo stesso fornitore non garantisce tariffe basse, ecco perché è importante valutare periodicamente cosa offre il mercato.

3️⃣ Se hai un contratto in regime di maggior tutela, valuta di passare al mercato libero dell’energia (se vuoi approfondire, dai un’occhiata al nostro articolo sul mercato libero e mercato tutelato). La differenza principale è che nel mercato tutelato i prezzi seguono l’andamento del mercato dell’energia, mentre in quello libero ogni fornitore può applicare tariffe diverse e anche bloccare il prezzo per 12 o 24 mesi. Questo ti tutela da eventuali rincari e aumento delle bollette.

Risparmio in bolletta: tariffa monoraria, bioraria o trioraria?

Per risparmiare sulle bollette devi poi considerare i tuoi consumi e capire se ti conviene una tariffa monoraria o una tariffa bioraria (o multioraria).
Per capire se è più adatta a te un’offerta monoraria o una bioraria valuta le tue abitudini e tieni in mente che:

1️⃣ La tariffa monoraria applica lo stesso prezzo a tutti i giorni e a tutte le ore. Non importa quando utilizzi l’energia, essa costa sempre allo stesso modo. Pertanto è una scelta indicata per chi consuma energia tutto il giorno.

2️⃣ La tariffa bioraria o multioraria applica due o addirittura tre prezzi diversi sulla base delle cosiddette fasce orarie dell’energia. Concretamente, significa che usare energia costa meno la sera e nel weekend rispetto all’orario lavorativo settimanale. Ecco perché è indicata per chi è spesso fuori casa durante i giorni feriali.

fasce orarie energia

Risparmia sul pagamento delle bollette

Non è solo la tariffa gas e luce a influire sulle tue spese: infatti anche il metodo di pagamento delle bollette pesa sul conto totale. Per abbassare il costo della bolletta considera che:

  • Il pagamento presso sportelli, tabaccherie o uffici postali, oltre a essere dispendiosa in termini di tempo, ha anche un costo di qualche euro.
  • Il pagamento tramite SDD (acronimo di SEPA Direct Debit, ovvero l’ex RID – Rapporto Interbancario Diretto) è conveniente perché è gratuito, ti evita di incappare in more per bollette non pagate e inoltre è molto comodo.
  • Esistono offerte gas e luce particolarmente vantaggiose che offrono come unica modalità di pagamento l’addebito diretto sul conto. Scegliere questa soluzione quindi ti permette di accedere a tariffe competitive.
  • Scegliendo l’SDD puoi evitare di pagare la caparra al fornitore. In caso di pagamento tramite bollettino, invece, solitamente è richiesta una caparra di 30 euro per la fornitura di luce e 150 per il gas.
  • La spedizione della bolletta cartacea a casa ha spesso un costo. Per eliminarlo puoi annullare questo servizio dal sito o dall’app del tuo fornitore di energia elettrica e gas, oppure chiamando il servizio clienti.

Come risparmiare sulla bolletta del gas

I costi dovuti al consumo di gas sono spesso quelli che gravano maggiormente sulle famiglie. Anche se non è possibile ridimensionarli completamente, esistono varie azioni che possiamo compiere per risparmiare sul gas e, contestualmente, ridurre gli sprechi.
Vediamo insieme alcuni piccoli suggerimenti per ottimizzare il risparmio sul gas: 

  • Effettua la manutenzione periodica della tua caldaia: necessaria per assicurarti il corretto funzionamento del tuo impianto ed evitare inutili sprechi.
  • Sfiata i termosifoni per eliminare le bolle d’aria che riducono l’efficienza del sistema (ricordati di fare questa operazione a caldaia spenta!) e valuta di spegnere quelli in stanze che non usi.
  • Non coprire i termosifoni, perché altrimenti bloccherai il calore e limiterai il riscaldamento della stanza.
  • Abbassa le tapparelle o chiudi le imposte quando fa buio per limitare la dispersione di calore.
  • Cerca di non superare la temperatura di 20°C di giorno, perché anche 1 solo grado in più della temperatura della casa può aumentare del 6% il tuo consumo di gas.
  • Potresti acquistare un riduttore di flusso per rubinetti, che puoi acquistare online o dal ferramenta per meno di €20 e riduce notevolmente sia la bolletta dell’acqua che quella del gas.
  • D’inverno, cerca di cambiare l’aria la mattina o quando i termosifoni sono spenti, in modo da evitare inutili sprechi.

💡 Anche in cucina puoi risparmiare gas! 

1️⃣ Usa la pentola a pressione per ridurre i tempi di cottura.

2️⃣ Inizia la cottura nel microonde prima di passare gli alimenti in padella o in pentola, così saranno pronti in breve tempo.

3️⃣ Usa i coperchi per massimizzare il calore e cuocere i cibi più velocemente. Con questo trucco puoi addirittura cucinare la pasta a fuoco spento (l’abbiamo provato, funziona).

risparmiare gas in cucina

Come risparmiare sulla bolletta della luce: gli elettrodomestici

Dal limitare gli sprechi ad un utilizzo più efficiente dei tuoi elettrodomestici, con alcuni accorgimenti puoi abbassare anche i costi della luce e contrastare l’aumento delle bollette. È sufficiente seguire questi consigli per incrementare il risparmio energetico in casa:

  • Prediligi elettrodomestici di classe energetica alta (dal 2021, la classe A corrisponde alla massima efficienza e la G a quella a minor efficienza). Più la classe energetica è alta, minori sono i consumi e maggiore il risparmio in bolletta.
  • Se hai una tariffa bioraria o multioraria, cerca di utilizzare gli elettrodomestici nelle fasce orarie con tariffe più basse. In particolare si tratta della fascia F2 (dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23 dei giorni feriali + il sabato dalle 7 alle 23) e della fascia F3 (la notte dalle 23 alle 7 + domenica e festivi).
  • Spegni gli apparecchi in standby. Infatti, anche se non sembra, televisione, stereo e pc continuano ad assorbire energia e quindi a consumare quando rimangono in standby. Per farlo comodamente puoi usare una ciabatta con interruttore: spento quello, spento tutto 😄
  • Se hai uno scaldabagno, impostalo a 40°C d’estate e 60°C d’inverno.

Come risparmiare sulla luce: il frigorifero

Il frigorifero è tra gli elettrodomestici che consumano più energia elettrica. Ecco perché è ancora più importante che abbia una classe energetica elevata e che sia delle giuste dimensioni rispetto alle tue esigenze: inutile avere un frigo grande se vivi solo/a o in coppia.

Ecco altri consigli per usare al meglio il frigorifero, tagliando i costi sulle bollette e facendo anche un favore all’ambiente:

  • Fai attenzione a richiudere bene l’anta ogni volta che lo apri.
  • Non mettere cibi ancora caldi perché riscalderebbero l’intero ambiente.
  • Posiziona il frigorifero lontano da fonti di calore e non troppo attaccato al muro perché il condensatore che si trova sulla parte posteriore ha bisogno di almeno 10 cm per avere una corretta aerazione.
  • Controlla che la temperatura del tuo frigorifero non sia troppo bassa; la temperatura ideale per il frigo, infatti, si attesta sui 4°C
  • Controlla periodicamente che la guarnizione sia pulita e non deformata, altrimenti potrebbe lasciare che il freddo si disperda all’esterno.

Ridurre la bolletta dell’energia elettrica: lavatrice e lavastoviglie

Dopo il frigorifero, per quantità di energia consumata troviamo lavastoviglie e lavatrice. Ecco come usarle in modo da risparmiare in bolletta:

  • Cerca di usare lavatrice e lavastoviglie a pieno carico per ottimizzare le spese.
  • Allo stesso tempo, evita carichi troppo pesanti, altrimenti corri il rischio di danneggiare l’elettrodomestico o di dover rilavare i panni.
  • Lava a basse temperature (30-40°C) e usa la funzione eco della tua lavatrice.
  • Evita il pre-lavaggio a meno che non sia indispensabile; considera eventualmente di sostituirlo lasciando i panni in una bacinella con acqua e sapone prima di procedere al lavaggio.
  • Fai manutenzione costante per tenere puliti gli elettrodomestici: saranno più performanti e avranno vita più lunga.
  • Scegli elettrodomestici della dimensione adatta alle tue esigenze. Lavatrici e lavastoviglie esistono di diversi formati. Evita quelli troppo grandi perché ti farebbero sprecare acqua ed energia; allo stesso modo un apparecchio troppo piccolo ti costringerebbe ad eseguire più lavaggi.
  • Rimuovi i residui di cibo prima di metterli in lavastoviglie. Così facendo tuteli l’elettrodomestico evitando intoppi e riduci l’eventualità di dover nuovamente lavare le stoviglie.

Abbassare i consumi del condizionatore

Nessuno disdegna l’aria fresca del condizionatore finché non arriva la bolletta della luce… e sono dolori! Ecco allora dei consigli per risparmiare energia anche in estate:

  • Pulisci regolarmente i filtri del condizionatore, così da evitare inefficienze.
  • Se possibile, usa la modalità deumidificazione: il consumo del condizionatore come deumidificatore è minore, ma abbassa comunque il calore percepito.
  • Non lasciare il condizionatore acceso 24 ore. Lo sappiamo, il caldo può diventare insopportabile, ma cerca di non tenere il climatizzatore acceso per tutta la giornata: programma alcune fasce orarie in cui attivarlo (ad esempio intorno all’ora di pranzo o nel primo pomeriggio) e spegnilo quando la temperatura tende ad abbassarsi (sera o mattina presto).  
  • Cerca di non tenere il condizionatore sotto i 25°C.
  • In fase di installazione scegli un dispositivo le cui dimensioni e potenza siano proporzionali all’ambiente da raffreddare. Negli ambienti più piccoli, per esempio, puoi anche optare per un condizionatore portatile a basso consumo. 
  • Evita di porre oggetti o mobili troppo vicini al condizionatore per evitare che blocchino il flusso d’aria.

Risparmiare in bolletta con la giusta illuminazione

La luce naturale è importante per ridurre il consumo di energia elettrica e quindi ti consigliamo di sfruttarla al meglio:

  • Opta per mobili e pareti chiare perché rendono la stanza più luminosa.
  • Sfrutta correttamente le tapparelle o le imposte: di giorno lascia entrare la luce così da risparmiare elettricità. In estate, invece, usale per schermare il calore (non sempre puoi sceglierlo, ma anche avere colori chiari per le pareti esterne della casa e per le imposte può aiutare a tenere più fresco l’ambiente).
  • Scegli lampadine a basso consumo (lampadine LED e lampadine fluorescenti), che permettono di ridurre notevolmente i costi della bolletta. Inoltre, ricordati di spolverarle perché la polvere può ridurre la capacità di illuminazione fino al 10%.
  • Usa lampadari che non blocchino eccessivamente la luce delle lampadine: a tutti piace l’atmosfera soffusa, ma perché pagare la luce per non usarla? Piuttosto, scegli delle lampadine dimmerabili.
lampadari risparmio energetico
  • Per creare una luce soffusa puoi infatti usare degli appositi strumenti (detti dimmer) che permettono di aumentare o abbassare l’intensità della luce prodotta dalla lampadina. Così puoi ridurre la potenza se non ti serve un’illuminazione intensa.
    Le lampadine dimmerabili ti consentono di ottenere l’illuminazione perfetta per ogni ambiente consumando meno energia elettrica, ma aumentando anche notevolmente la durata della lampadina.

Come risparmiare su luce e gas grazie alla riqualificazione energetica

È vero, questa soluzione non è a costo zero. Devi però considerare che migliorare l’efficienza energetica della tua casa può risultare in un importante risparmio a lungo termine, per questo non scartare a priori l’opportunità di effettuare interventi di riqualificazione energetica

Potresti considerare di investire in un impianto fotovoltaico, se vivi in una villa, o nella sostituzione di infissi e tapparelle. In entrambi i casi puoi ammortizzare le spese nel medio e lungo periodo grazie agli ecobonus statali che sono previsti per il 2022. Questi consentono alcune agevolazioni e detrazioni a seguito di interventi che consentono un maggior risparmio energetico. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate puoi consultare le agevolazioni attive. Ecco alcuni esempi:

1️⃣ Bonus mobili: permette, a chi ristruttura casa, di acquistare elettrodomestici in classe A con una detrazione del 50%.

2️⃣ Bonus infissi: permette, a chi ristruttura casa, di acquistare infissi e tapparelle con una detrazione del 50%.

3️⃣ Bonus caldaia: permette di installare una caldaia a condensazione in classe A con detrazioni di varie entità a seconda del caso.

Bonus sociale luce e gas: sconto in bolletta in base all’ISEE 

Infine c’è un altro modo per pagare meno le bollette di luce e gas: il cosiddetto bonus bollette. Si tratta di un’agevolazione per le famiglie con reddito basso, appartenenti a determinate fasce ISEE.

A partire dal 1° Gennaio 2021, i bonus sociali (gas, elettrico, idrico) per disagio economico vengono riconosciuti automaticamente, previa presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l’attestazione ISEE. Le condizioni per ricevere i bonus sono:

  • Appartenere ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure
  • Appartenere ad un nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro, oppure
  • Appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di cittadinanza o Pensione di cittadinanza.

Questa misura di sostegno mira a ridurre l’IVA al 5% e ad azzerare gli oneri generali di sistema sulle bollette del gas, oltre alla rateizzazione delle bollette in 10 rate.

8 consigli per risparmiare sulle bollette di gas e luce

  1. Confronta e trova online la tariffa luce e gas più conveniente – puoi farlo comodamente con Switcho;
  2. Scopri se ti conviene la tariffa monoraria, bioraria o trioraria;
  3. Paga le bollette tramite SSD;
  4. Riduci i consumi di gas;
  5. Usa correttamente gli elettrodomestici;
  6. Sfrutta l’illuminazione naturale e LED;
  7. Occupati della riqualificazione energetica della casa;
  8. Richiedi i bonus sociali se ne hai diritto.

Questi erano i nostri trucchi per risparmiare energia e gas, ridurre i consumi e abbassare le bollette. Speriamo ti siano utili 😄 E ricorda che con Switcho puoi ottimizzare facilmente e gratuitamente le tue utenze (della burocrazia ce ne occupiamo noi!).

Leggi anche: 

➡️  Come cambiare fornitore di energia elettrica

➡️  Come cambiare fornitore del gas

Fonti

Come regolare la temperatura del frigorifero | LG

https://www.lg.com/it/magazine/2021-02-temperatura-frigorifero-ideale-come-regolarla

Guida sul dimmer | Campo Elettrico

https://campoelettrico.it/blog/p-dimmer-regolatore-luminosita-variatore-luce

Agevolazioni fiscali per il risparmio energetico | Agenzia delle Entrate 

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233439/Agevolazioni+fiscali+per+risparmio+energetico+it_Guida_Agevolazioni_Risparmio_Energetico.pdf/364ab72b-b873-c28e-1e75-0ebbf0cdd7a5

Riqualificazione energetica | Agenzia delle Entrate
https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/schede/agevolazioni/detrazione-riqualificazione-energetica-55-2016/cosa-riqualificazione-55-2016 

Bonus sociale luce e gas 2022 | Confcommercio
https://www.confcommercio.it/-/bonus-luce-gas

Ti potrebbe piacere anche

Switcho