Fine del mercato tutelato?

fine mercato tutelato

Trova subito la tua tariffa nel mercato libero senza stress!

✔️ Offerte personalizzate
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Aggiornamento ARERA, il costo di luce e gas scende a gennaio 2024

fine mercato tutelato
Aggiornato il 7 Febbraio 2024

Buone notizie da ARERA in merito al prezzo di luce e gas, in calo rispettivamente del 10,8% e del 6,7% rispetto ai periodi precedenti. Occhio però al ritorno in bolletta gas dell’IVA standard e degli oneri di sistema. Cambia anche la soglia ISEE per accedere al bonus sociale: facciamo il punto su tutto in questo articolo.

Ecco i prezzi ARERA di energia e gas a gennaio 2024 nel regime di tutela:

💡 Costo energia ARERA per il mercato tutelato

La tariffa per la luce nel primo trimestre del 2024 (gennaio-marzo) è 0,252 €/kWh tasse incluse.

Aggiornamento febbraio 2024

🔥 Costo gas ARERA per servizio di tutela della vulnerabilità

La tariffa per il gas a febbraio 2024, valida per le bollette di gennaio, è 1,046 €/Smc tasse incluse.

Aggiornamento febbraio 2024

Cosa fare con le proprie utenze, soprattutto ora che il mercato tutelato del gas non serve più tutti i clienti non vulnerabili? A breve inquadriamo meglio la situazione, ma prima un consiglio: puoi usare Switcho per trovare le migliori offerte luce e gas per le tue forniture (il nostro servizio è gratuito, 100% digitale e senza call center 😎)

fine mercato tutelato

Indice

Aggiornamento prezzo energia ARERA di gennaio 2024

A fine dicembre è stato annunciato il nuovo prezzo della luce applicato da ARERA ai clienti in regime di tutela, valido per il prossimo trimestre: l’Autorità ha comunicato un calo del 10,8% rispetto all’ultimo periodo del 2023.

Nei primi 3 mesi del 2024 il costo della luce per il mercato tutelato si attesta a 0,252 €/kWh (tasse incluse), rispetto ai 0,283 €/kWh dello scorso trimestre.

PERIODOVARIAZIONE PERCENTUALECOSTO BOLLETTA
Gennaio, febbraio, marzo-10,8%0,252 €/kWh (tasse incluse

Rispetto ai picchi elevatissimi del 2022, la differenza ora si sente: stando ai dati ARERA, la famiglia tipo in regime di tutela ha speso in media 684€ nell’anno scorrevole (aprile 2023-marzo 2024), ben 50% in meno rispetto ai 12 mesi precedenti.

Quanto pesano in bolletta le varie voci di costo? Qui trovi lo spaccato delle spese che compongono la fattura dell’energia elettrica in regime di tutela 👇

VOCI DI COSTOPREZZO IN TUTELA
Costo per la materia prima0,144 €/kWh
Costo per il trasporto e il contatore0,045 €/kWh
Oneri di sistema0,032 €/kWh
Imposte 0,031 €/kWh

Mentre in questo grafico puoi vedere una rappresentazione più immediata della bolletta tipo:

Prezzo gas ARERA a gennaio 2024 nel mercato tutelato

Dopo il -1,3% dello scorso mese, ecco confermata la decrescita del prezzo del gas anche a gennaio: le bollette di dicembre beneficeranno di un complessivo -6,7%, al netto dei consumi che spesso aumentano a dicembre a causa delle festività.

Il prezzo del gas ARERA per la bolletta di dicembre, reso noto a inizio gennaio, si attesta quindi a 0,978 €/Smc tasse incluse (rispetto a 1,048 €/Smc dello scorso mese). 

PERIODOVARIAZIONE PERCENTUALECOSTO BOLLETTA
Dicembre-6,7%0,978 €/Smc (tasse incluse)

In calo, di conseguenza, anche la spesa annuale della famiglia tipo in regime di tutela, che sarà di circa 1307€ per il periodo gennaio-dicembre 2023 (-29,9% rispetto ai 12 mesi precedenti).

Il calo del costo del gas naturale comunicato da ARERA è dovuto interamente alla voce “spesa per la materia gas”, mentre restano stabili le altre componenti della bolletta: spesa per il trasporto e la gestione del contatore, spesa per oneri di sistema e imposte.

⚠️ Grazie al Decreto Energia di fine settembre 2023, infatti, gli oneri di sistema sono stati azzerati e l’IVA sul gas portata al 5%. Uno “sconto” che non è stato prorogato ed è quindi destinato a venire meno da gennaio 2024, non solo per i clienti del mercato tutelato ma anche per quelli del mercato libero.

Ecco una panoramica dei costi nella bolletta gas di dicembre 👇

VOCI DI COSTOPREZZO IN TUTELA
Costo per la materia prima gas0,486 €/Smc
Costo per il trasporto e il contatore0,261 €/Smc
Oneri di sistema0,011 €/Smc
Imposte 0,220 €/Smc

In questo grafico trovi, invece, lo spaccato della bolletta in valore percentuale:

Cosa fare se ti trovi ancora nel mercato tutelato?

I prezzi definiti da ARERA valgono per i clienti del servizio di maggior tutela, ma il mercato tutelato sta attraversando grandi cambiamenti.

A inizio gennaio 2024 il mercato tutelato del gas ha chiuso, e lo stesso succederà a luglio 2024 per l’energia elettrica. L’unica eccezione sono i clienti vulnerabili (persone over 75, con disabilità o disagio economico), che possono rimanere in tutela.

Tutti gli altri clienti seguiranno due iter differenti in base alla fornitura:

💡 Se la tua fornitura è rimasta nel servizio tutelato del gas fino alla scadenza dovrai comunque pagare la bolletta di dicembre a cui si applicano le tariffe definite dall’Autorità che ti abbiamo mostrato poco fa. Da gennaio in poi, la tua fornitura passa all’offerta PLACET che ti ha indicato il tuo fornitore gas.

Ricorda che, in ogni caso, puoi sempre passare al mercato libero scegliendo un’offerta adatta alle tue esigenze. Ti aiutiamo noi di Switcho a trovarne una davvero vantaggiosa: in base alla tua tariffa e ai tuoi consumi, ti proporremo solo offerte in grado di farti risparmiare, gestendo anche la burocrazia del cambio fornitore.

Nuova pratica switcho
Nuova pratica switcho

Ecco alcune guide che potrebbero esserti utili a capire meglio la situazione attuale del mercato luce e gas:

Come risparmiare nel mercato libero?

Per rispondere dobbiamo valutare il caso specifico: di seguito ne analizziamo tre.

➡️ PREZZO FISSO BLOCCATO PRIMA DEGLI AUMENTI

Se hai cambiato fornitore nel 2021 o prima, adesso la tua offerta risulta probabilmente scaduta: ciò non significa che non hai più una fornitura, ma semplicemente che le tue condizioni contrattuali sono diverse dal contratto che hai firmato originariamente. 

Meglio controllare che la nuova tariffa sia allineata ai prezzi di oggi. Come? Caricando la tua bolletta su Switcho: noi la analizziamo e ti diciamo se esistono offerte migliori sul mercato. Gratuitamente 😎

➡️ PREZZO FISSO BLOCCATO DURANTE GLI AUMENTI

Se il tuo contratto risale al 2022 o a inizio 2023, molto probabilmente hai un buon margine di risparmio. Nel pieno della crisi energetica, infatti, i fornitori hanno applicato tariffe elevate che oggi non sono più in linea con le migliori offerte del mercato. 

Scopri con noi di Switcho se esistono offerte più vantaggiose: in caso affermativo, gestiremo per te anche tutta la burocrazia del cambio, senza alcun costo.

➡️ PREZZO INDICIZZATO (O VARIABILE)

Seguendo l’andamento dei prezzi all’ingrosso, nel corso dell’ultimo anno questo tipo di offerte ha garantito un certo vantaggio. Ma è bene fare attenzione: non tutte le offerte a prezzo indicizzato sono uguali, ad esempio alcune hanno costi fissi minori di altre. 

Se vuoi valutare alternative, anche a prezzo fisso, puoi scoprire con noi di Switcho se ci sono soluzioni più economiche per la tua fornitura di luce e/o gas.

Energia e gas all’inizio del 2024: cosa succede?

Nell’ultima parte dello scorso anno i prezzi hanno avuto una lieve crescita in corrispondenza dello scoppio della guerra a Gaza, per poi tornare stabili. 

Il 2024 si apre addirittura con un calo dei costi di luce e gas, imputabili all’inverno mite e alle riserve di gas europee piene quasi al 90% (anche a causa della contrazione dei consumi di gas nel settore termoelettrico).

Una condizione favorevole ad alcuni cambiamenti nelle bollette che prendono il via proprio da gennaio:

  • Il ritorno dell’IVA “standard” sul gas: fino al 31 dicembre 2023 era stata abbassata al 5% per contrastare il caro bollette; ora tornerà ad essere al 10% per i primi 480 Smc e al 22% per i consumi successivi.
  • Il ritorno degli oneri di sistema gas: anch’essi azzerati per far fronte alla crisi, si ripresentano in bolletta da gennaio.
  • Abbassamento della soglia ISEE per bonus bollette: negli ultimi 2 anni era stato rafforzato con un’espansione della soglia ISEE a 15mila euro; ora il bonus luce, gas e acqua torna ad essere applicato solo alle famiglie con ISEE sotto ai 9530 euro (che sale a 20mila euro per le famiglie numerose con almeno 4 figli).

Da cosa dipende il prezzo di gas e luce ARERA?

Il prezzo comunicato da ARERA dipende da numerosi fattori economici, geopolitici, climatici, sociali, ecc. Si basa infatti sull’andamento dei prezzi di luce e gas sul mercato all’ingrosso.

Partendo da questi numeri, l’Autorità formula il prezzo dell’energia elettrica trimestralmente e quello del gas mensilmente. Nel dettaglio:

💡 ELETTRICITÀ🔥 GAS
Aggiornamento ogni 3 mesi (gennaio, aprile, luglio, ottobre)Aggiornamento mensile
Calcolo ex-ante: all’inizio del trimestre si annuncia il prezzo per i successivi 3 mesi.Calcolo ex-post: alla fine del mese si annuncia il prezzo riferito al mese appena trascorso.

Le tariffe ARERA di gennaio 2024:

  • Per l’energia elettrica: si riferiscono a gennaio, febbraio, marzo;
  • Per il gas: si riferiscono a dicembre.

Costo energia e gas nel mercato libero a gennaio 2024

Mentre nel mercato tutelato è possibile sapere con certezza il prezzo mensile di energia e gas – che è uguale per tutti i clienti – nel mercato libero non si può fare altrettanto. Il costo dipende, infatti, dal tipo di offerta che può essere a prezzo indicizzato o fisso:

  • Offerta a prezzo fisso: il costo della materia prima è bloccato per tutta la durata del contratto, quindi non risente dei prezzi all’ingrosso.
  • Offerta a prezzo indicizzato (o variabile): segue le oscillazioni del mercato; il prezzo è composto dal PUN o dal PSV, a cui si sommano uno spread e/o un costo fisso.

Il PUN (Prezzo Unitario Nazionale) per l’energia e il PSV (Punto di Scambio Virtuale) per il gas sono gli indici di riferimento che esprimono il prezzo delle materie prime all’ingrosso.

💡 PUN (Prezzo Unico Nazionale)

L’indice PUN (Prezzo Unico Nazionale) è il prezzo all’ingrosso dell’energia elettrica pagato dai fornitori, che corrisponde a 0,0992 €/kWh.

Aggiornamento febbraio 2024

🔥 PSV (Punto di Scambio Virtuale)

Il PSV (Punto Scambio Virtuale) indica il prezzo all’ingrosso del gas pagato dai fornitori, che corrisponde a 0,3338 €/Smc.

Aggiornamento febbraio 2024

In questo grafico trovi i valori di PUN e PSV degli ultimi mesi, che aiutano a capire come si sono mossi i prezzi per i clienti con offerte a prezzo variabile 👇

Come passare al mercato libero?

Abbiamo già sottolineato che il mercato tutelato è in chiusura per quanto riguarda il gas (gennaio 2024) e prossimo alla chiusura per quanto riguarda l’energia elettrica (luglio 2024). Se ti trovi nel servizio di maggior tutela, quindi, puoi passare a un’offerta del mercato libero.

Il passaggio è:

  • Gratuito
  • Senza interruzioni di fornitura
  • Senza interventi tecnici sul contatore o di altro tipo

Se hai difficoltà a selezionare le offerte luce e gas più adatte a te, non temere: è normalissimo. Il mercato energetico è complesso e Switcho nasce proprio con l’obiettivo di semplificarlo. Con il nostro servizio gratuito ti suggeriamo le migliori offerte e gestiamo anche tutta la burocrazia del cambio al posto tuo 😇

risparmia sulle bollette con switcho

Fonti

Marco Tricarico

Marco Tricarico

CEO e co-fondatore di Switcho, appassionato di startup e mondo digitale ed esperto di finanza aziendale e consulenza strategica, nel 2019 Marco ha deciso di lanciare un servizio innovativo che offrisse una soluzione di risparmio pratica e realmente imparziale sulle bollette di famiglie e aziende. Dalla nascita di Switcho, Marco partecipa a svariati eventi e rilascia interviste sui temi delle spese domestiche e del settore energetico, parlando delle ultime tendenze nei costi di gas ed elettricità e delle migliori opportunità per tutelarsi dai rincari. Leggi tutti i suoi articoli e seguilo su LinkedIn.
Aggiornato il 7 Febbraio 2024
Home » Luce e Gas » Osservatorio Luce e Gas » Aggiornamento ARERA, il costo di luce e gas scende a gennaio 2024

Ti potrebbe piacere anche

Articoli correlati

risparmia con switcho