Bollette alle stelle?

tariffe luce e gas

Scopri se puoi risparmiare (per davvero) su luce e gas

✔️ Analisi personalizzata
✔️ Senza burocrazia
💡 Gratuito e digitale

Consuma di più il forno o la friggitrice ad aria? Ecco cosa sapere

Risparmia in bolletta con Switcho

La friggitrice ad aria è entrata nelle case di moltissimi italiani negli ultimi anni. Ma quali sono i suoi consumi? E questo elettrodomestico conviene di più rispetto al forno? Ecco cosa sapere, in pillole: 

  • Una friggitrice ad aria consuma tra 1,2 e 1,6 kWh, ma molto dipende dal tipo di modello, dalle funzioni impostate e dai tempi di utilizzo.
  • Per capire se consuma più il forno o la friggitrice ad aria non bisogna guardare solo la quantità di energia elettrica necessaria a far funzionare l’elettrodomestico, ma anche il tempo in cui rimane in funzione.
  • Diversi sono i metodi per risparmiare sui consumi della friggitrice ad aria. Tra questi anche scegliere l’offerta più in linea con le proprie esigenze. 

A proposito di offerte, noi di Switcho ti aiutiamo a trovare la migliore in pochissimi clic. Il nostro servizio è 100% digitale, ma anche gratuito, e se vuoi effettuare il cambio fornitore ci occupiamo noi di tutta la burocrazia 🤩

Risparmia sulle bollette con Switcho

Indice

Friggitrice ad aria: quanto consuma

Offre la possibilità di preparare in pochissimo tempo pranzi e cene gustosi, ma anche salutari, dal momento che nella preparazione si può impiegare pochissimo olio. È per questi motivi che la friggitrice ad aria è diventata ormai un must nelle cucine italiane.

L’aumento delle bollette degli scorsi anni, però, ci ha portato a riflettere a lungo su quanto ci costano gli elettrodomestici che utilizziamo ogni giorno. Per questo motivo, molte persone si sono interrogate su quali siano i consumi della air fryer e se convenga utilizzarla rispetto ad altri elettrodomestici come forno o forno a microonde.

Possiamo dire che una friggitrice ad aria, che generalmente ha una potenza compresa tra gli 800 W e i 1.500 W, consuma tra 1,2 kWh e 1,6 kWh con un costo in bolletta di circa 0,68 centesimi all’ora.

👆 Si tratta, chiaramente, di stime, perché molto dipende anche dal modello scelto, dalla potenza (maggiore è la potenza, maggiore è anche il consumo), dall’efficienza energetica e dalla presenza di funzioni aggiuntive come quella di preriscaldamento.

Consuma di più il forno o la friggitrice ad aria?

Quando si sceglie di acquistare un nuovo elettrodomestico è naturale confrontare le sue prestazioni, anche in termini di consumi, con quelli che si utilizzano regolarmente e, magari, si intende sostituire. 

Il forno e la friggitrice ad aria hanno senz’altro alcuni elementi in comune. Si possono preparare diverse ricette, hanno un funzionamento simile e l’uno può anche sostituire l’altro nella quotidianità. Ma quali sono le differenze in fatto di consumi?

Un forno ventilato tradizionale consuma mediamente tra 0,9 kWh e 1,5 kWh.

Ne deriva che il forno in teoria consuma meno rispetto alla friggitrice ad aria. Eppure, oltre alla quantità di energia elettrica necessaria a far funzionare l’elettrodomestico, è il tempo di utilizzo dell’uno e dell’altro elettrodomestico a ricoprire un ruolo fondamentale per il risparmio in bolletta.

💡 Rispetto al forno, infatti, la friggitrice ad aria può impiegare meno tempo a cuocere i cibi, riducendo, dunque, i tempi di preparazione. Ciò contribuisce, di conseguenza, anche a una riduzione dei consumi.

Pur essendo tra gli elettrodomestici energivori (per cui è necessario far attenzione ai consumi, come quelli della lavastoviglie) la friggitrice ad aria riduce i tempi di cottura e minore è anche il tempo necessario a raggiungere la temperatura desiderata. Il reale confronto è possibile farlo con il forno ventilato. Meno, invece, con il forno statico o il microonde, dal momento che il funzionamento di questi ultimi e della air fryer risultano diversi.

Pro e contro della friggitrice ad aria

Se si sta valutando l’acquisto di una friggitrice ad aria non andrebbero considerati esclusivamente i consumi. Questo elettrodomestico apporta molti vantaggi, ma tutto dipende dalle proprie esigenze specifiche. 

Utile, quindi, può essere valutare attentamente i pro e i contro della friggitrice ad aria:

PRO ✅CONTRO ❌
Tempo di cottura ridottoCapacità limitata che la rende meno adatta per cucinare grandi quantità di cibo o pasti completi per famiglie numerose
Raggiungimento della temperatura desiderata in breve tempo per lo spazio di cottura più piccolo da riscaldareRisultati di cottura (come la consistenza o la croccantezza) non sempre comparabili a quelli ottenuti con il forno tradizionale
Cibi croccanti con poco o nessun olio, offrendo una versione più salutare dei cibi fritti
Versatilità e diversi metodi di cottura

Quando si valuta l’acquisto di una friggitrice ad aria, dunque, l’ideale è tenere in considerazione le proprie abitudini e le proprie esigenze culinarie.

Se, per esempio, per due persone è possibile optare per una piccola friggitrice ad aria, lo stesso non si può dire per una famiglia numerosa, tenendo sempre presente che una air fryer con maggiore capienza avrà anche consumi maggiori rispetto a un modello più piccolo.

Come risparmiare sui consumi della friggitrice ad aria

Come per tutti gli elettrodomestici presenti in casa, anche risparmiare sui consumi di una friggitrice ad aria è possibile se la si utilizza con consapevolezza.

Alcuni metodi per tagliare i costi in bolletta includono: 

  • Non utilizzare sempre la funzione preriscaldamento perché questa può aumentare il consumo energetico.
  • Evitare il sovraccarico e di riempire il cestello poiché, oltre ad aumentare i consumi, può avere anche effetti negativi sul risultato di cottura.
  • Non impostare una temperatura troppo alta se non necessario. Temperature più basse possono ancora dare buoni risultati con un minor consumo energetico.
  • Rimuovere i residui di cibo e grasso e pulire la friggitrice ad aria regolarmente per migliorare l’efficienza energetica.
  • Tagliare il cibo in piccoli pezzi per ridurre i tempi di cottura e il consumo energetico.

Oltre a seguire le pratiche di utilizzo efficiente della friggitrice ad aria, è sempre fondamentale scegliere l’offerta o il fornitore di energia elettrica più in linea con le proprie esigenze. Per questo motivo, noi di Switcho ti indirizziamo verso la scelta più adatta alle tue abitudini di consumo. Puoi confrontare le offerte, scegliere quella più conveniente e sottoscriverne una online, senza sforzi. E di tutta la burocrazia ci occupiamo noi, gratis 😎

Redi Vyshka

Redi Vyshka

COO e co-fondatore di Switcho, esperto nei campi della consulenza manageriale e della finanza aziendale, Redi ha contribuito nel 2019 alla progettazione e al lancio del primo servizio in Italia che, con pochi clic, consente di analizzare le proprie spese di casa e di trovare le opportunità personalizzate di risparmio, dimenticandosi la burocrazia. Dalla nascita di Switcho, Redi prende parte a numerosi eventi su startup e settore energetico, grazie alla sua competenza pluriennale nel mercato delle forniture di gas e luce e nelle soluzioni per ridurre i costi in bolletta. Leggi tutti i suoi articoli e seguilo su LinkedIn.
Aggiornato il 21 Giugno 2024
Home » Luce e Gas » Guide Luce Gas » Consuma di più il forno o la friggitrice ad aria? Ecco cosa sapere

Ti potrebbe piacere anche

Articoli correlati

risparmia con switcho