I 4 errori da controllare nella tua bolletta internet

errori bolletta internet

22 Nov 2021

Team Switcho

In questo articolo analizzeremo insieme quali sono i 4 errori più comuni che potresti trovare nella tua bolletta internet e potrai trovare link con i contatti dei principali provider internet.

Se hai già utilizzato Switcho per la tua rete internet, sai di avere l’offerta migliore per la tecnologia che preferisci. Tuttavia, anche se in genere la bolletta internet è fissa, ti consigliamo di non abbassare la guardia, perché ci potrebbero essere errori che potrebbero farti pagare più del dovuto.

Indice:

Bolletta già pagata

Uno degli errori più frequenti nelle bollette internet è l’invio (o l’addebito in conto corrente) di una bolletta già pagata. In questo caso dovrai inviare un reclamo, chiedendo lo storno della bolletta in questione.

Importo diverso da quello concordato

Accorgerti di un errore nella tua bolletta è abbastanza semplice, considerando che oggi le bollette telefoniche (e internet) hanno un prezzo mensile fisso. Tuttavia, potrebbe capitare che il saldo mensile (o bimestrale) sia diverso da quello concordato. Anche in questo caso ti consigliamo di contattare il tuo provider e fare reclamo.

Addebito di servizi non richiesti

Sul mercato esistono moltissime offerte internet che offrono servizi aggiuntivi addebitati automaticamente nella tua bolletta. Hai la possibilità, per esempio, di aderire ad offerte Luce&Gas + Internet o di includere anche un pacchetto tv.

Proprio per questo motivo, è meglio controllare bene cosa include la tua offerta e confrontarla con la tua bolletta, per non rischiare di trovare brutte sorprese.

Addebito di penali o costi di recesso anticipato

Infine, può capitare che ti vengano addebitate penali per, ad esempio, bollette già pagate ma che il sistema non ha registrato. Anche in questo caso, dovrai fare un reclamo al tuo provider internet.

Come fare un reclamo

In genere, per inviare un reclamo al tuo fornitore internet hai a disposizione vari strumenti. Infatti, puoi farlo:

  • Inviando una Pec;
  • Spedendo una Raccomandata A/R;
  • Inviando un Fax;
  • Direttamente dalla tua area personale sul sito del tuo fornitore.

Nel prossimo paragrafo puoi trovare maggiori informazioni su come contattare il tuo provider internet ed inviare, così, un reclamo.

Cosa dovrà fare il tuo fornitore

A questo punto, dopo l’invio del reclamo, il tuo fornitore è obbligato a darti un riscontro entro 45 giorni. Se il tuo reclamo è legittimo, il fornitore dovrà correggere l’errore. In caso contrario, dovrai comunque ricevere una risposta esaustiva in forma scritta.

Se la risposta del tuo fornitore non ti soddisfacesse (o se non ricevessi una risposta), potrai continuare con la contestazione della bolletta, prima con un tentativo di conciliazione e poi, eventualmente, con la risoluzione tramite Conciliaweb.

Numero verde e contatti dei principali provider internet

Qui puoi trovare una lista con i contatti dei provider internet più importanti:

Informazioni aggiuntive

  • Anche se hai trovato errori nella tua bolletta, ti consigliamo comunque di pagarla e, successivamente,  inviare un reclamo. Infatti, se la bolletta risultasse anche solo parzialmente corretta, rischieresti eventuali addebiti per morosità;
  • La prescrizione delle bollette internet è di 5 anni (calcolati dalla data della bolletta), scaduti i quali non avrai più l’obbligo di pagare il saldo;
  • Se invece hai già pagato la bolletta sbagliata o il suo costo ti è stato automaticamente addebitato sul conto corrente, hai 10 anni per chiedere il rimborso.

Ti potrebbe piacere anche

Switcho