Vuoi risparmiare sull’RCA?

confronta rca

Con Switcho trovi le migliori offerte!

✔️ Attiva in pochi clic
✔️ Offerte nuove ogni anno
💡 Gratuito e digitale

Assicurazione per auto d’epoca: vantaggi, requisiti e costo

risparmia sull'assicurazione con switcho

Hai un veicolo storico e vorresti assicurarlo? Puoi approfittare dei vantaggiosi prezzi delle assicurazioni per le auto storiche e d’epoca. Attenzione però, perché occorre rientrare in determinati requisiti per accedere a questi vantaggi: in questo articolo ti raccontiamo tutto ciò che serve sapere.

Assicurazione per auto storiche e d’epoca, in breve:

  • Ha un premio assicurativo più basso rispetto alle classiche RCA.
  • Ci sono dei requisiti per usufruirne: età dell’auto, età del contraente, iscrizione all’ASI.
  • Trova le migliori assicurazioni auto con Switcho: calcola i preventivi e attiva il tuo preferito online in pochi clic.

Indice

Assicurazione auto storiche e d’epoca: cos’è e requisiti

Se la tua auto rientra nella categoria di veicolo storico o d’epoca (attenzione a non confonderli, non sono la stessa cosa!), allora puoi stipulare una RCA dedicata. 

Si tratta di una polizza assicurativa che, rispetto a quelle per le auto “comuni”, presenta alcuni vantaggi:

  • Ha un costo minore (fino al 50%, 60% o anche 80% in meno) perché si presume che queste auto non vengano usate abitualmente e per lunghi viaggi, ma solo saltuariamente, ad esempio per recarsi a dei raduni.
  • Ha una classe di merito fissa e uguale per tutti.
  • Permette ai collezionisti di assicurare più auto d’epoca insieme, così da risparmiare sul costo della singola polizza.

❓ QUALI SONO I REQUISITI PER POTER SOTTOSCRIVERE UN’ASSICURAZIONE PER AUTO STORICA O D’EPOCA?

  1. Il contraente deve avere un’età minima di 23 anni;
  2. L’auto deve essere stata costruita da almeno 20 anni (fa fede la data di costruzione e non quella di immatricolazione);
  3. L’auto deve essere iscritta all’ASI (Automotoclub Storico Italiano) o ad altro registro tra: Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI.

In base al caso specifico (auto storica o d’epoca) ci sono poi ulteriori dettagli da conoscere. Scopriamoli subito 👇

Auto storiche VS auto d’epoca

Come accennato, le auto d’interesse storico e le auto d’epoca non sono la stessa cosa, seppur condividano alcune caratteristiche. In primis, il fatto di avere almeno 20 anni di vita.

Secondo quanto definito dall’Articolo 60 del Codice della Strada, però, ci sono delle differenze tra le due categorie. Ecco le caratteristiche di ciascuna categoria di auto 👇

AUTO STORICHEAUTO D’EPOCA
◾ Almeno 20 anni di vita
◾ Buone condizioni
◾ Interesse storico o collezionistico
◾ Iscritta all’ASI o a un registro equivalente
◾ Iscritta al PRA
◾ Almeno 20 anni di vita
◾ Buone condizioni
◾ Interesse storico o collezionistico
◾ Iscritta all’ASI o a un registro equivalente
❌ NON iscritta al PRA
◾ Iscritta in un elenco presso il Centro storico del Dipartimento per i trasporti terrestri

La principale differenza riguarda, quindi, la possibilità di circolare liberamente su strada.

Il comma 5 specifica: “I veicoli di interesse storico o collezionistico possono circolare sulle strade purché posseggano i requisiti previsti per questo tipo di veicoli, determinati dal regolamento.”

Al contrario, i veicoli d’epoca non possono circolare liberamente per strada, ma solo a seguito di specifici permessi concessi per la partecipazione a manifestazioni o raduni autorizzati. 

Infatti i veicoli d’epoca, per essere definiti tali, devono essere “cancellati dal P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico) perché destinati alla loro conservazione in musei o locali pubblici e privati”.

Assicurazione auto d’epoca e storica: come funziona

Proprio come tutti i veicoli, anche le auto storiche e d’epoca devono essere fornite di assicurazione RCA obbligatoria per poter circolare o essere parcheggiate in luoghi pubblici. 

L’RCA (Responsabilità Civile Autoveicoli) copre i danni causati a terzi, sia a cose che a persone. Nel caso delle auto storiche e d’epoca, il costo della polizza è molto minore rispetto alle altre categorie di veicoli, perché si presuppone un uso meno frequente e costante del mezzo.

Come per tutte le polizze auto, è possibile aggiungere delle garanzie aggiuntive come:

❗ Per le auto d’epoca, che possono circolare solo a patto di ricevere specifici permessi per raduni o altri eventi autorizzati, la polizza prevede delle limitazioni. Non copre infatti danni all’auto derivanti da tragitti non previsti o uso del mezzo fuori dalle norme previste. Talvolta restringe anche la copertura a uno o più determinati conducenti.

È possibile assicurarsi senza iscrizione all’ASI?

No, per poter usufruire di un’assicurazione per auto d’epoca o storica, è indispensabile che il mezzo sia iscritto all’ASI (Automotoclub Storico Italiano). In alternativa è possibile iscriverlo presso un altro registro tra: 

  • Storico Lancia, 
  • Italiano FIAT, 
  • Italiano Alfa Romeo, 
  • Storico FMI.

In assenza di tale iscrizione, un’auto con più di 20 anni può essere definita semplicemente “vecchia” e non “storica”. 

❓ COME ISCRIVERE LA PROPRIA AUTO ALL’ASI?

Puoi richiedere l’iscrizione se il tuo veicolo ha più di 20 anni. Per farlo, puoi rivolgerti a un dei club federati più vicini, cercandolo in questa pagina

Dovrai presentare: 

  • Il modulo di iscrizione;
  • Il tuo documento d’identità;
  • Il libretto di circolazione dell’auto e il certificato di proprietà;
  • Le targhe dell’auto;
  • Almeno 4 foto del veicolo.

La richiesta verrà valutata da un gruppo di tecnici e potrà essere respinta in caso di modifiche che compromettono l’autenticità dell’auto o se le sue condizioni non sono buone. 

L’iscrizione all’ASI ha un costo di 41,32€, a cui si somma il costo del tesseramento al club. Questo può variare, ma la somma dei due costi non può essere inferiore a 100€.

Costo assicurazione veicoli storici

Qual è il prezzo dell’assicurazione auto storica o d’epoca? Come per tutte le polizze, non è possibile indicare una cifra precisa. 

In generale, questo tipo di assicurazione è più conveniente rispetto a una normale RCA: il premio assicurativo è più basso perché, riducendo le occasioni d’uso del veicolo, si abbassa anche il rischio di sinistri.

Ecco i fattori che influenzano il prezzo annuale della polizza per i veicoli storici 👇

FATTORI DI COSTOMOTIVAZIONE
Tipologia del veicolo e cilindrataIl valore dell’auto e la difficoltà a reperire pezzi di ricambio incidono il costo
Presenza di garanzie accessorieAggiungendo delle coperture aggiuntive, il costo aumenta
Residenza del proprietarioAlcune zone sono più rischiose di altre, e questo comporta una maggiorazione del premio
Compagnia assicurativaNon tutte offrono polizze dedicate ai veicoli d’epoca (e non tutte con le stesse condizioni economiche)

Costo del bollo per auto storica

Non solo l’assicurazione: anche il bollo per le auto storiche e d’epoca è più conveniente. Qui trovi i dettagli dell’agevolazione 👇

  • I veicoli con più di 30 anni di vita non sono tenuti a pagare il bollo, a patto che non siano adibiti ad uso professionale. L’esenzione è automatica e non occorre presentare alcuna richiesta per ottenerla. Se desideri circolare con il tuo veicolo, tuttavia, dovrai pagare una tassa di circolazione che varia leggermente da regione a regione (ma che si attesta intorno ai 25-30€ annui).
  • Per le auto con anzianità compresa tra 20 e 29 anni il bollo è dovuto solo al 50%, come stabilito dalla Legge di Bilancio del 2019. Per avere questo sconto è obbligatorio che il veicolo sia iscritto all’ASI o ad un altro registro equiparabile.

Fonti

Art. 60. Motoveicoli e autoveicoli d’epoca e di interesse storico e collezionistico | ACI

https://www.aci.it/i-servizi/normative/codice-della-strada/titolo-iii-dei-veicoli/art-60-motoveicoli-e-autoveicoli-depoca-e-di-interesse-storico-e-collezionistico.html

Certificazione dei veicoli storici | ASI

https://www.asifed.it/certificazione-dei-veicoli-storici/

Art. 1, comma 1048, della legge 30 dicembre 2018, n. 145. | Ministero dell’Economia e delle Finanze

https://www.finanze.gov.it/export/sites/finanze/.galleries/Documenti/Varie/RISOLUZIONE-n.-1-del-2019-TASSE-AUTO-STORICHE-14-giugno-2019_.pdf

Marco Tricarico

Marco Tricarico

CEO e co-fondatore di Switcho, appassionato di startup e mondo digitale ed esperto di finanza aziendale e consulenza strategica, nel 2019 Marco ha deciso di lanciare un servizio innovativo che offrisse una soluzione di risparmio pratica e realmente imparziale sulle bollette di famiglie e aziende. Dalla nascita di Switcho, Marco partecipa a svariati eventi e rilascia interviste sui temi delle spese domestiche e del settore energetico, parlando delle ultime tendenze nei costi di gas ed elettricità e delle migliori opportunità per tutelarsi dai rincari. Leggi tutti i suoi articoli e seguilo su LinkedIn.

6 Dicembre 2022

Ti potrebbe piacere anche

risparmia con switcho