Come risparmiare soldi: 10 buone abitudini

come risparmiare soldi

24 Gen 2022

Team Switcho

Ti stai chiedendo come risparmiare soldi per poter acquistare una casa, un’auto o anche semplicemente concederti una bella vacanza? Sei nel posto giusto perché qui ti sveleremo alcuni consigli per risparmiare senza rinunciare a tutto ciò che più ami. Let’s go 😎

Come risparmiare soldi?

  1. Pensa ai soldi nel modo giusto
  2. Gestisci le tue entrate in modo razionale
  3. Ottimizza le tue bollette luce e gas
  4. Razionalizza la spesa per comprare meno e meglio
  5. Taglia le spese superflue e vai di sharing!
  6. Inizia un hobby “utile”
  7. Fai decluttering e vendi ciò che non usi
  8. Riduci i pasti fuori casa
  9. Usa mezzi di trasporto alternativi
  10. Spendi di più per spendere meno

Pensa ai soldi nel modo giusto

Fin dal tuo primo stipendio avrai sicuramente capito che il lavoro è sempre tanto e le spese sempre troppe. Gli ultimi dati ISTAT parlano chiaro: la spesa media mensile per consumi delle famiglie è pari a 2.328€, con la metà delle famiglie che spende più di 1.962€ al mese. Risultato: bisogna risparmiare, possibilmente senza fare una vita triste nel frattempo.

Abbiamo creato questo articolo proprio per questo, ma prima ci teniamo a chiarire un concetto importante.

Risparmiare significa essere pronti a rinunciare a qualcosa, perché i soldi non sono mai facili e non crescono sugli alberi. Il segreto è rinunciare a qualcosa che per noi non è così importante.

Definisci quali sono gli ambiti della tua vita su cui non si può proprio tagliare, e quali invece tutto sommato sono sfizi in più che ti togli (anche quotidianamente). Ecco, è questo secondo tipo di spese che devi cercare di ottimizzare.

Spesso paghiamo più del dovuto perché:

  1. Acquistiamo d’impulso, in modo poco razionale
  2. Paghiamo in automatico spese superflue connesse al nostro conto
  3. Compriamo in modo disorganizzato e spannometrico invece che calcolato

È ora di cambiare mindset e iniziare a soppesare meglio ogni uscita. Ti sorprenderà vedere quanti soldi spendi senza una reale necessità. Tagliando su questi costi, avrai modo di ricompensarti per i tuoi sforzi, senza eccessi ma senza rinunciare alla qualità.

Gestisci le tue entrate in modo razionale

Applicare questo consiglio non ti costerà nulla ma ti porterà un grande vantaggio: la consapevolezza. Sai spiegarti come mai a fine mese i soldi scarseggiano o perché il tuo conto corrente contiene sempre la stessa somma, mese dopo mese? Avere una visione delle proprie entrate e delle proprie spese è fondamentale. Ecco qualche consiglio:

1️⃣ Scarica un’app di tracking delle tue spese. Ne esistono tantissime, anche gratuite (come quella di Switcho, che fa tutto in automatico 😉). Prendi l’abitudine di segnare tutto ciò che paghi sull’app, inclusi abbonamenti e pagamenti automatici (ad esempio quelli delle bollette). A fine mese fai un controllo delle aree di spesa più impattanti e chiediti cosa puoi ridurre.

2️⃣ Crea un budget. Ora che hai consapevolezza di quanto spendi, definisci un limite massimo per ogni categoria: cibo, trasporti, vestiti, utenze, tempo libero, ecc. Tieni traccia delle volte in cui sgarri e cerca di compensare il mese dopo con scelte più attente.

3️⃣ Crea un conto risparmio e sposta ogni mese la somma che vuoi risparmiare. Alcune app permettono anche di automatizzare questo processo, come ad esempio Hype. Non usare questi soldi se non per emergenze e valuta la possibilità di investirli se non hai grandi acquisti in vista.

app spese switcho
Esempio di app di tracking delle spese: Switcho
app spese hype
Esempio di app per gestire i risparmi: Hype

Ci siamo, adesso siamo pronti per capire come mettere da parte soldi concretamente e senza enormi sacrifici.

Ottimizza le tue bollette luce e gas

Lo sappiamo, non hai voglia di pensarci. Ma dobbiamo parlarne. La cara vecchia tecnica dell’evitamento non ti farà risparmiare soldi, anzi.

Spesso si rinuncia a ottimizzare le tariffe di luce e gas perché la complessità di questo mercato intimorisce. Le offerte sono tante e molto diverse tra loro, ma è proprio trovando quella giusta per te che puoi cogliere l’opportunità di risparmio.

Per risparmiare sulle utenze ti consigliamo di: 

1️⃣ Controllare le nuove condizioni contrattuali che il tuo fornitore dovrebbe inviarti circa 3 mesi prima della fine del contratto (come stabilito da ARERA).

2️⃣ Confrontarle con le offerte presenti sul mercato per valutare se sono competitive. Guarda le offerte sul web perché sono generalmente più basse di quelle telefoniche o nei negozi.

3️⃣ Cambiare fornitore prima di subire passivamente l’aumento del prezzo.

➡️ CONSIGLIO UTILE: la buona notizia è che con Switcho non devi fare nulla di tutto ciò in autonomia. Se ci mandi la tua ultima bolletta, saremo noi a cercare per te le offerte più convenienti e ad effettuare lo switch per farti risparmiare. Gratis, ovviamente.

Razionalizza la spesa per comprare meno e meglio

La tentazione di andare al solito supermercato, riempire il carrello e tornare a casa il prima possibile è sempre dietro l’angolo. Peccato che così facendo rischi di comprare:

  • Più del dovuto
  • Prodotti più cari della media
  • Prodotti poco utili alla composizione dei pasti di ogni giorno (se hai la credenza piena di junk food, sai di cosa parliamo)

Segui queste regole per risparmiare sulla spesa:

1️⃣ Seleziona i negozi in cui recarti → un supermarket “classico” può essere l’ideale per alimenti di marca e di alta qualità, mentre un discount è perfetto per risparmiare su quei prodotti per cui la qualità non è un fattore primario (scatolame, prodotti per la casa, surgelati). Potresti alternare queste due tipologie di negozio per trarre il meglio da ciascuna.

2️⃣ Mangia prodotti di stagione → per la frutta e la verdura sarebbe sempre meglio trovare prodotti a chilometro zero nei mercati agricoli, ma non è sempre possibile. Cerca almeno di comprare vegetali di stagione: sono più gustosi e costano meno di quelli coltivati in serra.

3️⃣ Non esagerare con carne e pesce → siccome si tratta di alimenti piuttosto cari, scegli quante volte alla settimana vuoi mangiarli e non superare questo numero. Non siamo nutrizionisti, per cui non ti diremo quante volte assumerli, ma considera che un eccessivo consumo di carne rossa è una pratica poco salutare, oltre che costosa.

4️⃣ Fai una lista e non lasciarti tentare → hai la pancia piena? Perfetto, questo è il momento migliore per fare l’elenco della spesa e recarti al supermercato (se hai fame, rischi di mettere di tutto nel carrello!). Prova a programmare i pasti della settimana ed evita il più possibile di acquistare per gola.

5️⃣ Occhio alle offerte → prodotti costosi in offerta possono sembrare dei grandi affari, ma è sempre il prezzo al chilo che devi considerare: a volte per la stessa cifra puoi avere una quantità maggiore.

come risparmiare sulla spesa

Taglia le spese superflue e vai di sharing!

Abbonamenti che non usi davvero o abbonamenti troppo cari sono i classici esempi di spese reiterate che col passare dei mesi impattano sul tuo portafogli. 

Un esempio su tutti: il piano telefonico. Tutti abbiamo uno abbonamento mobile, ma hai davvero la certezza di star pagando un prezzo equo?

Di recente il mercato si è popolato di nuovi provider con prezzi molto competitivi, i cosiddetti “operatori virtuali”. 

➡️ Usa un servizio digitale come Switcho per comparare le migliori tariffe mobile a disposizione e valuta di cambiare operatore se il tuo è troppo caro.

Altre spese che puoi evitare o ridurre sono queste:

SPESACOSA FARE
RivisteControlla se sono disponibili in biblioteca
Servizi di streaming online (Netflix, Prime Video, ecc.)Potresti condividere l’abbonamento con amici o famigliari
Abbonamenti allo stadio, alla palestra o alla piscinaSe li usi di rado può convenirti pagare l’ingresso singolo
App o servizi digitali di vario genereSe non l’hai usato negli ultimi 3 mesi, probabilmente puoi farne a meno

Esempio lampante è relativo ai servizi di streaming: pensa che, secondo uno studio dell’Osservatorio EY, a fronte di 7,8 milioni di sottoscrittori unici (ovvero utenti paganti) ci sono 17,4 milioni di utenti totali. Gli italiani stanno quindi sfruttando gli abbonamenti in sharing per risparmiare.

Questi sono solo alcuni esempi: prova a pensare a cosa puoi rinunciare o condividere per mettere soldi da parte.

Inizia un hobby “utile”

Il vero risparmiatore unisce sempre l’utile al dilettevole. Nel tempo libero puoi provare ad apprendere competenze nuove che siano per te uno sfogo creativo e che ti permettano anche di risparmiare soldi velocemente. 

Ecco qualche esempio: 

Cucito e ricamo → i vecchi abiti abbandonati in soffitta, magari anche di alta qualità, torneranno attuali e non dovrai comprarne di nuovi. Per non parlare di tutti i regali home-made che potrai fare ad amici e parenti 😊

Fai da te e home decor → basta aprire YouTube o i social per trovare tantissime idee di restauro e decorazioni per la casa fai da te. Non ti resta che sperimentare e iniziare a riciclare vecchi oggetti per evitare di acquistare nuovi prodotti. 

➡️ CONSIGLIO UTILE: puoi vendere le tue creazioni di artigianato, cucito, bigiotteria e home decor su ecommerce come Etsy per guadagnare anche qualcosa.

risparmiare con etsy

Cucina → essere un grande chef ti permetterà di rinunciare al ristorante a cuor leggero: avrai già piatti prelibati sulla tua tavola. E in più eviterai i piatti pronti al supermercato, che fanno lievitare lo scontrino.

Giardinaggio → ideale se abiti in una villetta, ti permetterà di annullare, o almeno diminuire, il costo di professionisti. In più potresti valutare di fare crescere un orto per avere sempre verdure fresche, genuine e gratuite.

Riparazioni e piccoli interventi → questo hobby fa al caso tuo se non hai paura di sporcarti le mani. Avrai la soddisfazione di riuscire a risolvere autonomamente i piccoli problemi in casa, e in aggiunta ne ricaverai anche un bel risparmio.

Corsa, passeggiate ed escursioni → oltre che un ottimo modo per tenersi in forma stando in mezzo alla natura, possono anche essere un’alternativa a un costoso abbonamento in palestra. D’altronde, secondo i dati ISTAT, ben il 28,1% degli italiani dichiara di svolgere qualche forma di attività fisica pur non praticando un’attività sportiva vera e propria.

Fai decluttering e vendi ciò che non usi

Quale miglior fonte di guadagno che i vecchi oggetti che non usi più?

Potresti avere in casa, riposti negli armadi o in cantina, centinaia di euro pronti per essere guadagnati e subito messi da parte.

Oggi vendere di seconda mano è molto semplice grazie ai numerosi servizi online che talvolta non richiedono nemmeno commissioni sulla vendita o quote di iscrizione (come Vinted). Esistono anche diversi gruppi Facebook locali in cui le persone vendono, acquistano o scambiano cose usate: prova a cercare quello della tua città! 

Un altro approccio è portare i tuoi beni ancora in buono stato in un negozio d’epoca o in un’attività che rivende abiti vintage. 

➡️ CONSIGLIO UTILE: durante il decluttering, prendi nota di tutti gli oggetti o capi d’abbigliamento che decidi di dare via. La prossima volta che hai la tentazione di comprare qualcosa di nuovo, dai un’occhiata alla lista: se non ne avevi bisogno prima, forse non ne hai bisogno nemmeno adesso!

Riduci i pasti fuori casa

Tutti amano mangiare bene e togliersi qualche sfizio di fronte a un bel bicchiere di vino al ristorante. Ma farlo troppo spesso non rientra esattamente nei metodi per risparmiare soldi 😅

Devi quindi darti delle regole per non esagerare. Ad esempio:

1️⃣ Concediti uno sgarro ogni settimana e un super sgarro ogni mese → dopo 6 giorni di pasti a casa, quella pizzetta che hai aspettato per tutta la settimana sarà ancora più gustosa. E a fine mese, scegli la tua super ricompensa, come ad esempio un ristorante un po’ più caro del solito. 

2️⃣ Evita i pranzi fuori → quando sei al lavoro è facile finire al bar o al ristorante ogni pausa pranzo, pensa che ben il 10,4% degli italiani pranza fuori casa tutti i giorni. Cerca invece di portarti il pasto da casa, sarà più salutare e più conveniente. Un suggerimento: prepara tutto la sera prima, non ne avrai proprio voglia la mattina!

3️⃣ Imposta un limite di consumazioni → quando sei con gli amici una birra tira l’altra? Prova così: portati dietro i soldi “contati”, così non potrai esagerare. Anche il tuo fegato ti ringrazierà 😉

4️⃣ A inizio mese imposta un budget per il cibo fuori e inserisci i soldi in contanti in una busta. Così facendo non potrai spendere più del dovuto e vedrai che ogni pasto fuori sarà molto più soddisfacente.

Usa mezzi di trasporto alternativi

Comprare un’auto costa parecchio e mantenerla è altrettanto oneroso. Se proprio non puoi rinunciarci, cerca di risparmiare almeno sulla benzina. Ti proponiamo alcune idee, oltre a quella più evergreen (cioè usare i mezzi pubblici):

1️⃣ Vai in bicicletta → sarà banale, eppure in pochi lo fanno. Dopo la pandemia molte città si stanno attrezzando per essere più bike-friendly, forse può essere il momento giusto per rivalutare questo mezzo di trasporto green e salutare.

2️⃣ Usa un monopattino elettrico → di tua proprietà o in sharing (esistono anche degli abbonamenti mensili), è un’ottima soluzione per evitare il traffico e ridurre l’uso della macchina. Pensa che secondo l’Osservatorio Sharing Mobility, nel 2020 ci sono stati 7,4 milioni di noleggi di monopattini elettrici: un numero certamente in crescita nel 2021 e 2022.

3️⃣ Fatti dare un passaggio → se hai la fortuna di abitare vicino a un collega, potreste guidare una settimana per uno, così da dimezzare l’uso della macchina. 

Altri modi per risparmiare sulla macchina sono una manutenzione costante (molto meno costosa che riparare un guasto) e un’attenta valutazione delle polizze assicurative

➡️ Anche in questo Switcho ti aiuta: puoi comparare i preventivi per la tua assicurazione auto facilmente e attivarla direttamente online.

monopattino elettrico

Spendi di più per spendere meno

Ma come, questa non era una guida per risparmiare? Esatto, lo è.

E uno dei modi migliori per farlo è comprare meno, ma meglio. Investi in prodotti di qualità resistenti ed evergreen se vuoi risparmiare soldi sul lungo periodo.

Così facendo avrai capi e oggetti sempre attuali e in buone condizioni, e non avrai la tentazione di sostituirli. In più la soddisfazione per l’acquisto sarà maggiore, e terrà placata più a lungo la voglia di shopping.

Anche comprare cibo di alta qualità è un modo per risparmiare, per quanto controintuitivo. Infatti se mangi bene a casa, avrai meno voglia di mangiare fuori.

💡 Un altro esempio? Comprando lampadine LED di ultima generazione, più care delle vecchie lampadine alogene, dovrai sostituirle molto meno frequentemente. Inoltre, usando elettrodomestici ad elevata classe energetica, abbasserai le bollette.

Per concludere vogliamo quindi consigliarti di valutare bene i tuoi acquisti, senza cercare la convenienza ad ogni costo ma considerando anche l’impatto di ogni tua scelta sui mesi e sugli anni a venire.

Fonti

FIPE | Osservatorio sui consumi fuori casa

https://www.ebnt.it/files/pubblicazioni/2019/2019-consumi-fuori-casa.pdf

ISTAT | Spese per Consumi delle Famiglie 2020

https://www.istat.it/it/archivio/258409

ARERA | Codice di condotta

https://www.arera.it/allegati/docs/21/CCC21.pdf

ISTAT | Cultura e Tempo Libero 2020

https://www.istat.it/storage/ASI/2021/capitoli/C10.pdf

Il Sole24Ore | Avanza la Tv on demand, gli abbonamenti salgono a 13,7 milioni

https://www.ilsole24ore.com/art/avanza-tv-on-demand-abbonamenti-salgono-137-milioni-AEA7LQ3

Osservatorio Nazionale Sharing Mobility | 5° rapporto nazionale sulla Sharing Mobility

http://osservatoriosharingmobility.it/wp-content/uploads/2021/11/5-Rapporto-Nazionale-sulla-sharing-mobility-2.pdf

Ti potrebbe piacere anche

switcho